Segui il blog tramite email

mercoledì 19 settembre 2012

Cose di oggi: refill card, aria condizionata, benzina, sushi

Giornata tranquilla oggi in Connecticut dopo il temporale di ieri notte.
Le previsioni del tempo di ieri sera prevedevano catastrofi e consigliavano a tutti di non uscire di casa ma poi per fortuna stanotte non e' successo niente, solo un forte temporale, tuoni e lampi...si sa come e' la tv americana, tende al sensazionalismo catastrofico.
Alcune cose di oggi:
Refill card: dovevo ricaricare il mio cellulare con una scheda prepagata ma apparentemente, poiche' quasi tutti hanno un contratto di almeno due anni con un gestore telefonico, pochi conoscono l'esistenza della refill card. Infatti ricordando che alcuni negozi si potevano trovare le refill card telefoniche sono andato in uno Stop n Shop e alla mia domanda una cassiera ha ripetuto refill card come se fosse una parola misteriosa di una lingua sconosciuta. Un altro tizio del negozio mi ha detto: si certo dovremmo averle, mi ha mandato al corridoio 14 ma era l'area delle gift card! Vabe' sono andato a casa e ho ricaricato il cell online con la debit card.
Aria condizionata: devo riabituarmi all'uso estremo dell'aria condizionata. In treno, negli Starbucks, in macchina, al cinema...gli Americani usano l'aria condizionata, fredda o calda, a livelli estremi, ai limiti della sopportazione umana.
Benzina: la benzina in Connecticut costa circa $4 al gallone e facendo due calcoli e' meno di un euro al litro. Ho messo $20 dollari di benzina in macchina alcuni giorni fa e vado ancora in giro senza bisogno di tornare dal benzinaio. Ce ne e' ancora nel serbatoio. In Italia con 20 euro non avrei viaggiato tanto.
Sushi con un caro amico: ho incontrato un caro amico che mi ha invitato a pranzo in un ristorante thai/giapponese. Ho ordinato dell'ottimo sushi e chiacchierato piacevolmente. A proposito poiche' il mio amico e' un americano born and raised (nato e cresciuto in Usa) e ama l'Italia  e la cultura italiana, gli ho chiesto se gli piacerebbe se gli facessi un'intervista per il mio blog. Ha detto di si e spero sara' interessante per tutti voi leggere le opinioni di un vero americano, sia sugli Stati Uniti che sull'Italia. E magari affiancata alle interviste agli italiani che si sono trasferiti negli Usa inaugurero' una nuova rubrica sulle interviste agli americani born and raised in the States.
Stay tuned.

5 commenti:

  1. Come qua in italia..quasi 2 euro a litro;che vergogna.!! ottimo per l'intervista.
    Non mollare ciaoo

    RispondiElimina
  2. Ciao! Mi raccomando in bocca al lupo ;) Diritti alla meta!

    RispondiElimina
  3. Ti seguo con interesse e curiosità...voglio vedere bene sulla carta dove ti trovi precisamente Connecticut..io sarò nel NJ Piscataway dal 18 dicembre al 10 gennaio...mi piacerebbe avere un contatto con te... vorrei poter mettere in ordine anche io i miei appunti della precedente vacanza in USA... ma mi ci devo mettere con impegno...ho tutto scritto su scontrini, pezzi di carta, copertine di libri che portavo con me nelle mie escursioni in treno dal NJ a NYC.. osservavo i comportamenti, le abitudini, la gente in treno, nelle stazioni, in giro e nel mio viaggio di ritorno scrivevo.... al mio ritorno ho iniziato a mettere in ordine in un blog...ma sono rimasta ancora al primo giorno...anche se in word ho già scritto tanto...poi altri viaggi come quello in Svezia ( appunti scritti in aereoporto...lunghe attese) ed ora ritorno in USA....ne comincerò un altro??? no quegli appunti per me sono molto preziosi e prima o poi li metterò nel mio blog "Viaggio in America di una pensionata" Intanto continuo a seguirti con una certa ammirazione. ciao a rileggerti domani!

    RispondiElimina
  4. appena ho letto "COSE DI OGGI" ho capito che non sono l'unico a conoscere il buon miko :D

    RispondiElimina
  5. Andrea, sul mio blog troverai anche un'intervista che gli ho fatto non molto tempo fa.

    RispondiElimina