Segui il blog tramite email

mercoledì 4 febbraio 2015

Contratto a progetto in America?

Oggi ho ricevuto un'email da parte di un contatto americano al quale avevo mandato il CV (qui si chiama Resume) alcuni anni fa.
In sostanza questa signora mi chiedeva se conosco qualcuno per lavorare come Customer Service per un contratto a progetto di 4-5 mesi. Un contratto a progetto e' una richiesta strana e piuttosto rara negli Usa, almeno per la mia esperienza.
Ho chiesto alla mia giovane collega americana, che si e' laureata un paio di anni fa: per caso hai qualche amica che puo' essere interessata a un contratto a progetto di 4-5 mesi come Customer Service?
Risposta della collega: no, mi spiace, le mie amiche (nella fascia 23-26 anni) o hanno un lavoro o (quelle piu' giovani) sono al college. E poi che tipo di proposta e'? Contratto a progetto di 4-5 mesi?
Le ho detto che in Italia uno dei contratti piu' diffusi e' proprio quello a progetto di 3 mesi che poi puo' essere rinnovato da parte del datore del lavoro.
Mi ha guardato con uno sguardo come a dire: non ci credo, e' davvero assurdo.
Certo qui possono licenziarti dall'oggi al domani, lo ripeto sempre, pero' un lavoro ha una propria dignita', se ad un colloquio non ti assumono e' perche' pensano che non sei adatto alla posizione e vogliono continuare a cercare ma se ti assumono lo fanno perche' sono convinti di te. Farti lavorare solo per qualche mese e' come dirti: si ti assumiamo, ma non siamo tanto sicuri. Non so, forse per loro e' quasi un'offesa? Insomma tutto puo' succedere ma se ti assumono lo fanno per instaurare con te un rapporto durativo e di fiducia...senza SE e senza MA.