Segui il blog tramite email

giovedì 19 luglio 2012

Trasferirsi negli Stati Uniti (Parte 2) - Visto Studente


-->
Per poter lavorare legalmente negli Stati Uniti bisogna avere uno sponsor cioe’ una compagnia disposta ad assumerti dichiarando all’Immigration che vuole assumere proprio te perche’ dopo una lunga ricerca, tramite annunci su vari siti e giornali, non e’ riuscita a trovare un americano adatto alla posizione. Quindi l’azienda e’ sostanzialmente “costretta” ad assumere te, extra-comunitario italiano, perche’ anche se non sei americano hai determinate caratteristiche adatte a ricoprire quella posizione. L’Immigration valuta attentamente la pratica e decide se concedere il visto lavorativo (Work Visa).
Esistono vari tipi di visto lavorativo e il mio consiglio e’ di rivolgervi sempre ad un avvocato esperto in pratiche di immigrazione il quale, per qualche migliaio di dollari, riuscira’ a farvi ottenere un visto senza grossi problemi.
Ma ovviamente prima di rivolgervi a un immigration lawyer dovete riuscire a trovare un’azienda americana disposta ad assumervi. E non sara’ facile perche’ se siete domiciliati in Italia il vostro CV (in Usa e' chiamato Resume) verra’ probabilmente cestinato.
Potreste quindi decidere di partire per i tre mesi consentiti per turismo, ma anche in questo caso c’e’ un dettaglio da non trascurare. Se andate in Usa come turisti, dovete fare i turisti. E non potete cercare lavoro perche' siete li’ per turismo e lo avete anche dichiarato alle autorita’ americane al vostro arrivo all’aereoporto.
Generalmente negli Stati Uniti le autorita’ credono a tutto cio’ che dite e siete considerati onesti fino a prova contraria. Ma se scoprono che avete mentito, non vorrei essere nei vostri panni. Ricordate che un certo Bill Clinton dovette dimettersi non tanto per la sua condotta, giudicata immorale da moltissimi Americani, ma per il fatto di aver mentito alla Nazione. Inoltre se anche voleste utilizzare i tre mesi da turista per cercare lavoro (cosa che, ripeto, sconsiglio vivamente perche’ e’ illegale) dovete tenere in conto che tre mesi potrebbero non bastare. E allora, cosa si puo’ fare?
Una strategia che hanno adottato in molti e’ iscriversi ad una scuola di Inglese, a un college o a un’universita’, insomma il modo per lavorare in Usa e'...studiare in Usa.  E’ una strategia lunga e costosa ma alla lunga puo’ risultare vincente. I vantaggi sono molteplici. Innanzitutto le autorita’ americane concedono facilmente lo Student Visa perche’ voi state portando in terra americana un po’ dei vostri sudati risparmi e le porte per chi aiuta anche in minima parte a far girare l’economia americana vi saranno sempre aperte.
Inoltre il visto da studente vi consente di aggirare la restrizione dei soli tre mesi concessi per turismo perche’ dura esattamente per l’intera durata dei corsi. Piu’ lungo e’ il percorso scolastico scelto e piu’ tempo vi sara’ concesso di restare in Usa. Ma va da se’ che  piu’ ci restare e piu’ dovete spendere, anzi piu' precisamente piu' ci restate e piu' dovete investire. Investire e' il termine piu' corretto.
L’utilita’ di poter risiedere in Usa per molti mesi o addirittura qualche anno e’ di poter iniziare a vivere da veri americani e di immergervi totalmente nel loro stile di vita, capirne meglio cultura, mentalita’, tradizioni, e last but not least iniziare a comprendere come funziona il loro mercato del lavoro. Inoltre sia a scuola (sia essa una scuola di inglese, un college o un'universita'), che fuori potrete fare conoscenze interessanti e inizare a crearvi una rete di amicizie e di contatti che potranno risultare utili in futuro.
A questo punto avrete gia’ messo un piede in terra americana e l'American Dream non sara' piu' cosi' irraggiungibile. To be continued...

28 commenti:

  1. :-)
    Un paio di precisazioni (sono noioso?).

    Con l'autorizzazione Esta - quella per turismo che si ottiene prima di partire per un viaggio compilando on line un questionario con domande assai interessanti... - si può stare tre mesi da turista, durante i quali si può CERCARE lavoro, ma NON LAVORARE.

    L'autorizzazione Esta, infatti, (come si può vedere chiaramente dal sito ufficiale del Governo Americano - https://esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html?execution=e1s1 -
    si intende "PER AFFARI O PER TURISMO".

    E il termine "per affari" intende anche la ricerca di un lavoro.

    Se dunque si trova un'azienda disposta alla "sponsorizzazione", allora si deve tornare in Italia e fare la trafila per ottenere il visto per quel tipo di lavoro.

    Fai bene a sottolineare che il costo di un corso di lingue a tempo pieno che si segue per nove mesi (più uno) sia "un investimento". E' infatti assai costoso, ma è, appunto, un investimento.

    Così come è giusto ciò che hai specificato, e cioè che nel periodo di frequentazione del corso non si potrebbe lavorare.
    Ma basta parlare con qualunque giovane italiano che lavora in un ristorante per sapere che...

    Infine: il presidente che si dovette dimettere perché aveva mentito non è stato Bill Clinton (che ha terminato regolarmente il suo mandato, seppur sfiorato dal procedimento di impichement), ma il repubblicano Richard Nixon, negli anni '70.
    Sì, gli americani non sopportano chi mente. Preferiscono una confessione pubblica, tanto sono protestanti. E in quanto protestanti non credono al sacramento della confessione e all'intercessione di un prete per ottenere il perdono da Dio.

    Ma stando negli Usa per un bel po' di mesi si possono scoprire decine di modi legali per restare...


    Ciao!

    d.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dario mi chiamo massimo ho 48 anni già ho visitato e vissuto (anche se per pochi mesi) gli USA sia la costa atlantica che quella del pacifico e devo dire che c'è un 'enorme differenza e a me quest'ultima mi ha colpito maggiormente sia per la cordialità che per la stima che hanno nei nostri confronti , Cmq quello che volevo chiederti pensi che una persona anche della mia età potrebbe avviare una attività di ristorazione negli stati uniti e se si come fare ?

      Elimina
  2. Grazie Dario, per le tue utili precisazioni. I commenti servono anche a questo.
    Mi rendo conto di aver detto una cosa non precisa, Clinton non si dimise prima del termine del mandato anche se ci ando' vicino anche se il concetto resta quello: non mentite in Usa. E' cosa grave! :)
    Ti ringrazio anche per la precisazione sui 3 mesi da turista. Per quanto mi ricordi forse qualche anno fa non si poteva cercare lavoro andando in Usa da turista per 3 mesi, ma poi le cose sono cambiate con l'introduzione dell'Esta?
    Ricordo ancora i consigli di qualche anno fa: se vai in Usa da turista non dire all'aereoporto che potresti anche cercare lavoro. E' cmq corretto che se anche trovi lavoro in Usa poi devi tornare in Italia per ottenere/ritirare il visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è certo.
      MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI dire al controllo passaporti Usa frasi del tipo "mi piacerebbe tanto lavorare qui".
      MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI MAI dire tantomeno che in Italia non si ha lavoro, nel caso si sia effettivamente disoccupati.

      Sono le uniche eccezioni alla regola di non mentire mai, in America...


      d.

      Elimina
  3. Comunque raccontero' la mia esperienza al college che mi ha concesso di avere un visto da studente della durata di 2 anni. E dopo l'Associate Degree mi e' stato concesso un altro anno OPT (Optional Practical Training) teoricamente per mettere a frutto l'esperienza maturata nei due anni di college. Quindi iscriversi a un college per un corso di due anni puo' garantire di restare in Usa per 3 anni. Ovviamente un community college che e' una tra le opzioni piu' economiche costa anche 8mila dollari l'anno (questo era il costo del mio college, tutti i miei risparmi) ma ne parlero' prossimamente...

    RispondiElimina
  4. Ciao,per prima cosa un grazie a tutti voi,perchè tutte queste informazioni sono utilissime per chi ha il sogno americano nel cuore.Volevo chiedervi,ormai i miei pensieri sono rivolti in america ed ogni giorno che passa sono sempre più deluso ed annoiato dall'Italia,quindi mi stò informando su tutte le informazioni possibili,seguendo anche con molto piacere i video di mirkojax e MrRomoletto88,io dispongo di un diploma di 5 superiore e lavoro ormai da quasi 3 anni mettendo via fino all'ultimo centesimo,diciamo sui 40 mila,domanda tenendo conto che il mio inglese non è perfetto potrei frequentare il college senza problemi o devo svolgere prima dei corsi di inglese,mi dite anche il minimo fino ad un massimo di anni che si possono fare al college. grazie mille

    RispondiElimina
  5. Ciao Matteo, grazie a te per essere un lettore del blog. In Usa hai qualche possibilita' se hai una laurea. Se non hai una laurea e' preferibile essere specializzato in un campo e avere qualche anno di esperienza. Ovviamente potresti studiare Inglese in un college e poi quando il tuo livello e' considerato adatto puoi iniziare a frequentare corsi regolari magari ad un'Universita'. Il tuo budget e' molto buono. Io mi iscrissi ad un community college che costava 8mila l'anno.
    Parlero' del community college prossimamente. Il numero di anni che si posso fare al college? Dipende dal corso di studi che scegli. Devi sapere che in Usa praticamente non esiste il fuori corso quindi se scegli un corso di studi che dura due anni, probabilmente avrai un visto studente di due anni o poco piu'.

    RispondiElimina
  6. Complimenti per il blog, ottima linea guida "generale".

    Una domandina: CONCRETAMENTE è possibile in tre mesi da turista trovare un contatto o un'azienda disposta a sponsorizzare o comunque dare una possibilità di inizio carriera tramite un trainee o un internship? Io ho 26 anni, laurea specialistica, certificati e buon inglese, oltre che esperienza nel marketing media (mio settore)

    Grazie

    RispondiElimina
  7. Ciao Daniele, se leggi i post al link La mia seconda avventura americana (in alto a destra) leggerai proprio la mia storia recente, ovvero la mission impossible di trovare lavoro e sponsorizzazione nei tempi ristretti dei consueti 3 mesi da turista. E' vero che avevo gia' lavorato in passato in Usa per quasi 7 anni pero' ti dico che non e' impossibile se hai una buona laurea e riesci a "conquistare" un datore di lavoro.

    RispondiElimina
  8. Mia figlia ha una laurea in lingue moderne per il web, sta frequentando un corso di lingua inglese presso un colleg: la Liu Post a long Island per sei mesi, cosa deve fare appena finito il corso per poter restare?
    Grazie Alfonso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alfonso, che visto ha tua figlia e quanto dura? Se il college ha un dipartimento per gli studenti internazionali tua figlia dovrebbe chiedere a loro se c'e' un modo per restare dopo il corso dei sei mesi. A me hanno dato il permesso di un anno dopo la laurea biennale al community college e in quell'anno ho potuto lavorare regolarmente per un'azienda sotto OPT (Optional Practical Training). Tua figlia dovrebbe chiedere se l'OPT lo concedono a chi frequenta un corso di 6 mesi. Sinceramente dubito ma non si sa mai...

      Elimina
    2. Ha un visto fino al 2018 però il corso d'inglese va da Gennaio 2014 fino a Maggio. Ha un Number Social Security concesso dalla università per 20 ore mensili.
      Informami su OPT
      Ciao

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    4. Ciao Alfonso, non sono un esperto e credo che tua figlia farebbe bene a chiedere alla scuola che frequenta. L'OPT che ho ottenuto io me lo hanno dato dopo aver conseguito un associate degree (un po' come una laurea biennale) della durata di due anni in un community college. Il community college in sostanza offre il primo e secondo anno universitari dopo di che' se si vuole continuare gli studi bisogna frequentare 3 e 4 anno in un'altra universita'. Ora dopo la laurea biennale mi hanno concesso questo OPT cioe' il permesso di lavorare un anno full time per qualsiasi azienda per mettere in pratica cio' che avevo imparato durante i due anni. Quindi doveva essere un lavoro attinente a cio' che avevo studiato, avendo studiato business administration e' stato facile. Non credo che pochi mesi di corsi di inglese qualifichino per l'ottenimento di 1 anno di OPT pero' per togliersi ogni dubbio tua figlia puo' chiedere alla scuola che frequenta. Ciao.

      Elimina
  9. Ciao mi chiamo Anna, sono in Usa da circa 2 mesi; sono entrata con l'ESTA ed non ho intenzione di tornare in Italia alla fine dei 3 mesi! Ora ho trovato un lavoro come nanny presso una famiglia mi pagano abbastanza bene 2 volte al mese torno a casa da mio fratello che vive qua da 10anni. Non ho intenzione di sposare qualcuno per i documenti anche se so che e la via facile ma so che ci vogliono tanti soldi e mentire bene cosa che so fare ma non si mai!! Vorrei veramente provare a cercare una scuola per la lingua ma tutte le scuole ti accettano anche se hai L'ESTA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, credo di si se non ti domandano il social security number non dovresti avere problemi, ci sono ancora scuole di inglese per immigrati gratuite ma non so se hanno valore per avere il visto.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Anna non fare cose illegali! La tua frase "non ho intenzione di tornare in Italia alla fine dei 3 mesi" e' molto pericolosa per il tuo futuro. Se in Usa ti concedono 3 mesi da turista e tu resti 3 mesi e 1 giorno, diventi automaticamente un'illegale. Magari non ti scoprono subito ma se torni in Italia dopo essere stata in Usa illegalmente per qualche giorno e poi torni di nuovo in Usa, quando arrivi all'aeroporto americano dai loro dati i funzionari dell'immigration sapranno che sei stata illegalmente in Usa oltre i 30 giorni consentiti (che sia 1 giorno, 1 mese o 1 anno poco conta), ti manderanno in Italia con il primo volo e puoi scordarti gli Usa per almeno 10 anni. In Usa o vieni per turismo o per altri motivi e per gli altri motivi ti serve il permesso ovvero il visto. Se vuoi studiare ti viene concesso il visto da studente. Devi scegliere la scuola che vuoi frequentare e informarti con loro. Ad ogni modo devi tornare in Italia per sostenere un colloquio all'ambasciata o consolato americano. Quando ti concedono il visto da studente puoi ripartire per gli Usa e frequentare i corsi. Informati bene e segui il mio consiglio: non fare mai niente di illegale in Usa. Non chiudono un occhio come in Italia. Le leggi sono severe e le applicano come e' giusto che sia.

      Elimina
    5. Hai ragione su quello hc e giusto tornare in Italia, siccome che ho una famiglia e un fratello che non capiscono nulla mi faranno stare qua lo stesso anche a usare documenti di un'altra persona(io sono nata in Italia e la mia famiglia viene dal Ghana)! Comunque provero a cercare per la scuola qua entro meta Aprile o poco piu di un mese e dovrei tornare! O se no come dice mio fratello dovrei sposare qualcuno ma li sono altri soldi so che sono piu di 5000$... Non so che fare se torno i miei non capiranno per niente direbbero che potevo stare qua tranquillamente ma secondo me significa non viaggiare e stare sempre attenti: molti c'e l'hanno fatta sposando qualcuno ma io non sono quel tipo di persona! Non so come andra a finire

      Elimina
    6. Devi capire che con l'immigration non ti conviene scherzare. Anche se decidi di sposare qualcuno per ottenere la carta verde cosa credi che l'immigration non se ne accorge se e' un matrimonio combinato? Cioe' il tuo esta scade tra poco e tu che fai ti sposi prima che scadono i tre mesi per continuare a restare in USA? Saresti sgamatissima!!! L'immigration vuole vedere lettere, foto, chattate con la persona che vuoi sposare e se non sbaglio devi essere fidanzata almeno per un anno quindi comunque allo scadere dei 3 mesi che ora hai, devi tornare in Italia. Quando chiedi la carta verde, fanno un colloquio severo sia a te che allo sposo con domande sulla vostra relazione, sulla vostra vita in casa (tipo di che colori sono le lenzuala, il bagno etc) e appena capiscono che il matrimonio e' combinato...ti mandano fuori dagli Usa e non puoi tornare in Usa per 10 anni. Fai le cose legalmente. Iscriviti a una scuola di inglese o a un community college economico e non complicarti la vita con cose illegali e matrimoni combinati.

      Elimina
    7. Comunque devi uscire dagli USA e tornare in Italia anche se trovi una scuola in Usa perche' il visto da studente lo devi prendere in Italia all'ambasciata o consolato americano.

      Elimina
    8. Non sposerei la persona prima dei tre mesi come dice mio fratello cerchera lui per me dopo! Io mi fido di lui, lui la gia fatto anni fa quindi ha piu esperienza in queste cose! Parlero con lui e vediamo cosa succedera ti faro sapere! Quindi anche se trovo la scuola devo tornare lo stesso fare il visto da studente e rientrare qui tranquillamente?

      Elimina
    9. Quando sei tornato in Italia dopo i 3 mesi quanto e durato il processo per ottenere il visa Student?

      Elimina
  10. Ciao sono Michela! per mia fortuna, cercando, cercando mi sono imbattuta in questo bellissimo ed utilissimo blog! Come tanti, anche io vorrei capire come sarebbe meglio agire per trasferirsi per una bel po di tempo negli states. Diciamo pero' che la mia storia è un po diversa e forse anche po piu complicata: sono un'infermiera di 28 anni laureata, con un'esperienza lavorativa di tre anni, ora dopo svariate ricerche per capire cosa si dovesse fare per l'equiparazione del titolo italiano con quello americano, dopo aver contattato l'accademia di chicago,la quale, ha risposto immediatamente, con una mail lunghissima nella quale mi spiegava i vari passaggi,di cui prima l'ottenimento del certificato di un corso di inglese accettato in tutto il mondo,esattamente toefl,poi il superamento di due esami per l'ottenimento del ncsbn(di cui i criteri dipendo dallo stato in cui si vuole ottenere il titolo) mi domandavo come fossero visti gli infemieri in america, se ti risulta che ve ne siano gia' infermieri italiani che lavorano negli USA e se effettivamente il compenso è abbastanza tanto da poter vivere dignitosamente in america...premetto che ho avuto modo di capire che il texas sia lo stato con minori tasse da pagare e soprattutto il costo della vita non è cosi soffocante...in attesa di una tua risposta ne approfitto per complimentarmi con te per la realizzazione di questo blog, oltre ad essere molto ben fatto, leggo le tue risposte e sono complete ed esaustive!! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela, grazie per i complimenti. Che io sappia in Usa medici e infermieri sono sempre ben accolti. E' un lavoro molto richiesto e quindi potrebbe essere teoricamente piu' facile ottenere un visto di lavoro. Per gli stipendi non saprei dirti, probabilmente guadagneresti molto piu' che in Italia e poi se sei brava ti valorizzano con aumenti, scatti di carriera etc. Se trovi una struttura disposta ad assumerti devi fare un visto di lavoro e per quello consiglio sempre di rivolgerti ad un avvocato esperto in pratiche di immigrazione. Un consiglio e' sempre quello di venire qui per qualche mese, guardarti attorno, cercare di stringere contatti e magari fare colloqui di lavoro essendo sempre sincera e dicendo che per lavorare regolarmente qui ti serve il visto di lavoro e poi o la va o la spacca!

      Elimina
  11. grazie mille!!!:) si in realta' la cosa che mi preoccupa di piu è per ora riuscire a parlare bene l'inglese...dovrei iscrivermi e fare questo corso di cui ti parlavo,l'unico accettato a livello mondiale, per quanto riguarda gli stati, tu quale stato consiglieresti, calcolando piu' o meno diversi fattori?

    RispondiElimina
  12. Ciao! Io sto pensando di iscrivermi a un Certificate Program a UCLA extension, che mi fornirebbe il visto F1 mentre studio e poi quello OPT per un anno.
    Ti volevo chiedere: ma una volta terminato l'OPT cosa succede? è probabile che l'azienda per cui lavori ti sponsorizzi oppure nella maggior parte dei casi si deve tornare in Italia?
    Grazie mille!

    RispondiElimina