Segui il blog tramite email

domenica 28 febbraio 2016

Periodo in stand-by ma forse ci siamo quasi

Ciao a tutti, il mese della scadenza del mio visto di lavoro, Marzo, stava pericolosamente arrivando e iniziavo a sentire un po' di agitazione perché teoricamente non potrei più rinnovarlo e dovrei fare le valigie e tornare in Italia. Per fortuna, però, il mio immigration lawyer ha lavorato bene (il suo ruolo è sempre essenziale, non fate le pratiche da soli) e quindi pochi giorni fa è riuscito a farmi ottenere un'estensione di un anno del permesso di lavoro. Solitamente questa estensione la concedono facilmente quando è in ballo la richiesta per la carta verde e arriva pochi mesi prima della decisione finale che è generalmente positiva. Quindi posso continuare a restare in USA legalmente al 100% per un altro anno e sono sereno perché la decisione finale è ormai imminente MA esulterò solo quando riceverò la carta verde per posta, tra le mie mani, nel giro di poche settimane o di pochi mesi.
Per il resto tutto procede molto bene, anche se sono in modalità di attesa, di stand by. Non solo per la green card. E' un periodo molto intenso a lavoro e ogni sera arrivo a casa stanco ma soddisfatto. L'inverno poi non è mai facile da queste parti, fa molto freddo, fa notte subito e quando arrivo a casa non ho voglia di fare granché, mangio, guardo un film e vado a dormire. A volte vado in palestra direttamente dopo il lavoro. Causa freddo e gelo ne ho approfittato per riprendere una passione che avevo da tempo trascurato: la lettura. Sto leggendo molto e mi è venuta voglia di scrivere. Ho in mente tante idee per racconti e per un paio di romanzi ma devo trovare il tempo per dedicarmi a queste idee con serietà e costanza. Per ora non anticipo niente ma se tra qualche mese avrò scritto qualcosa che reputo buono sarete i primi a saperlo.  Comunque da un paio di giorni la Primavera sta dicendo che sta per arrivare e non vedo l'ora dopo questo lungo inverno. Andrò a New York più spesso e sto organizzerò qualche viaggio in altri Stati. Forse entro fine anno mi sposterò a New York e cercherò un appartamento in affitto ma dopo pochi mesi potrei seriamente pensare di comprarne uno. Non sono ancora sicuro se acquistare a New York perchè potrei anche fare una pazzia, una volta ottenuta la green card, e decidere di andare a vivere in Florida o in California e fare un'esperienza di vita nuova. Entrambi gli Stati mi ispirano per il clima buono tutto l'anno, le tante attività che si possono fare all'aperto, i grandi parchi nazionali da visitare (soprattutto verso la West Coast). La Florida mi interessa perché li costa tutto meno...ma questo a parità di stipendio, bisogna valutare molte cose. La California mi interessa perché mi da l'impressione di uno stato in cui la mentalità è più easy e stressante rispetto a New York e poi c'è Los Angeles, in cui nasce l'immaginario del cinema mondiale (e il cinema è un'altra delle passioni che ho ho "risvegliato" recentemente). Insomma tanta carne al fuoco ma per ora tutto in stand by.
Come sempre, I'll keep you posted my friends.