Segui il blog tramite email

lunedì 5 agosto 2013

Comprare una macchina in Usa

Qualche giorno fa vi ho accennato all'acquisto della mia macchina nuova. Ecco come e' andata. Non avevo mai acquistato un'auto e quindi non sapevo bene come funzionasse il mondo delle trattative con i concessionari americani. Ad essere precisi in realta' acquistai un'auto negli Usa alcuni anni fa ma andai da un solo concessionario, con mio zio, trattai un po' sul prezzo, mi diedero un prezzo accettabile  ne' troppo alto ne' troppo basso, e acquistai l'auto. Probabilmente se avessi avuto piu' tempo sarei riuscito ad ottenere un prezzo migliore. In questo caso, dopo aver deciso che la macchiana per me e' la Subaru Impreza ho cercato di ottenere il prezzo migliore "mettendo in competizione" piu' concessionari.

Concessionario n.1
Vado dal concessionario piu' vicino e inizio a dare un'occhiata alle auto. Gary, un venditore originario della Lituania, gentile e disponibile, si avvicina a me e mi spiega caratteristiche e differenze tra vari modelli e mi fa fare un test drive su una delle Impreza.
Tornati al concessionario, dopo il test drive, gli chiedo una quotazione dicendogli che sono molto piu' orientato verso altre due auto (Toyota RAV4 e Hyundai Elantra) e quindi per acquistare una Subaru deve davvero farmi un ottimo prezzo. Il prezzo di listino e' $23950. Cosi' va dal manager e mi porta una prima quotazione. Gli dico che e' troppo alta per il mio budget e chiedo se puo' fare di meglio. Va di nuovo dal manager e torna con una quotazione migliore, $22800, dicendo che e' davvero il prezzo piu' basso che puo' darmi ed e' valido solo se la compro entro pochissimi giorni perche' i prezzi e le offerte speciali cambiano in continuazione, dalla casa madre, solitamente a inizio mese. Il prezzo non e' per niente male ma gli dico che avrei deciso entro un paio di settimane. Lui non ha pressato piu' di tanto al momento anche se poi nei giorni successivi mi ha telefonato piu' volte per chiedermi se volessi andare a vedere il modello con i sedili in pelle e altri optional, appena arrivato. Ho preso un po' di tempo e il giorno seguente sono andato da un altro concessionario.

Concessionario n.2
Entro e chiedo una quotazione.
Un uomo un po' anziano e dall'aria stanca mi chiede: quale sarebbe un buon prezzo per te?
Io, un po' spiazzato, gli dico un prezzo di poco piu' basso del concessionario n.1.
Lui scrive il mio prezzo su un fac simile di una fattura dopo aver fatto dei calcoli con una chicalcolatrice  e mi chiede: penso che possiamo fare il tuo prezzo ma la compreresti ora?
Io, ancora piu' spiazzato, gli rispondo che in realta' sono pronto ad acquistare la macchina solo dopo un paio di settimane.  Gli chiedo gentilmente se puo' darmi la quotazione che ha scritto sul foglio di carta intestata ma mi dice che non e' possibile.
Mi e' sembrato un po' svogliato e sbrigativo e anche poco serio perche' quando gli ho chiesto di farmi un prospetto sulle rate mi ha dato dei dati totalmente sbagliati, rate troppo basse per i miei calcoli. La quotazione del concessionario n.1 era molto piu' seria, dettagliata e professionale, con tutti i dettagli delle rate, gli interessi, i costi di registrazione, le tasse.

Concessionario n. 3
Decido cosi' di andare da un altro concessionario a 40 minuti da dove abito e vengo accolto da Regina. Le dico che per la stessa auto ho gia' delle quotazioni e se puo' darmi un prezzo migliore acquisto l'auto da lei. Le dico anche che il primo concessionario vuole farmi un'altra quotazione abbassando la quotazione iniziale e quindi la sua deve essere davvero buona.
Lo so, forse non e' elegante andare da un concessionario e agire in questo modo ma il concessionario n.3 si vanta di poter dare un prezzo inferiore di almeno $200  di tutti gli altri e quindi perche' no?
E cosi' e' iniziato un piccolo duello del west...
Regina: Quale sarebbe il prezzo buono per te per comprare da noi?
Accidenti di nuovo questa domanda spiazzante? Mi fa venire in mente un professore del liceo che dopo un'interrogazione chiedeva: quale e' il voto che pensi di meritare? Se dicevi un voto troppo alto, sorrideva e magari te lo metteva anche sul registro ma poi all'interrogazione successiva ti metteva talmente in difficolta' da darti un voto basso che fa scendere la media alzata dal voto alto della prima interrogazione. Se pero' peccavi di umilta' e magari dicevi 5 quando meritavi un 6...peggio per te.
A Regina ho chiesto un prezzo basso ma non scandaloso.
Lei e' andata a chiedere al manager e mi fa:
Se cerchiamo di avvicinarci al tuo prezzo puoi impegnarti a comprare la macchina da noi entro pochi giorni, magari lasciando un deposito di $500?
Le ho detto che non posso e, inventando una scusa ovvero che devo chiedere anche a mio padre cosa ne pensa e quindi non posso darle una risposta su due piedi.
Lei va a di nuovo dal suo manager ma mi dice che non puo' darmi una quotazione precisa scritta e mi chiede onestamente se sto andando in giro shopping for cars? Cioe' vuole capire meglio se sto andando da concessionario in concessionario a chiedere ad ognuno di fare il prezzo piu' basso dell'altro. Esce allo scoperto e mi dice che altrimenti se mi da una quotazione poi vado da un altro concessionario e chiedo di farmi una quotazione migliore, poi ritorno da lei e ne chiedo una migliore. E' proprio quello che ho in mente- penso- cosa c'e' di male! E infatti glielo dico: beh certo, e controbatto perche' non mi piace quando mi danno una quotazione ma magari possono fare di meglio. E le dico: Non potete darmi il vostro prezzo migliore? Cosi' come quando compro qualsiasi cosa so quale e' il prezzo piu' basso e acquisto dal migliore offerente.
Lei mi fa capire a voce quale e' il prezzo  che potrebbe raggiungere, $22200 e dice che possono battere di $200 i prezzi di qualsiasi concessionario ma vorrebbe un mio impegno, ovvero un deposito, per confermare quell'offerta, insomma di un mio impegno ad acquistare da lei.
Le dico che oggi non posso darle alcun deposito, che devo sentire mio padre e poi le faccio sapere.
Non mi e' piaciuto molto il fatto che mi sono fatto quasi un'ora di macchina per andare da questo concessionario e alla fine non mi ha voluto dare una quotazione scritta e invece di darmi la loro migliore quotazione mi hanno dato un prezzo dicendo che se pero' torno con un'altra quotazione loro possono batterla di $200. Ma scusa, datemi direttamente il vostro prezzo piu'  basso senza farmi fare altri giri.

E cosi' sono torato dal concessionario n.1 che voleva vendermi la macchina per 22800. Gli ho detto che un altro concessionario mi puo' fare 22200 (che e' davvero un ottimo prezzo) e se puo' farmi lo stesso prezzo o un prezzo inferiore do' la mia parola che comprero' da lui.
Alla fine, dopo aver parlato con il manager, mi da il suo prezzo finale: 22000! E' estate e vendono meno machine-mi spiega- e quindi possono fare questo ulteriore sconto. Niente male se dal prezzo gia buono di 22800 sono riuscito a farlo scendere a 22000. Prezzo migliore e' difficile da trovare.
E quindi ho acquistato dal concessionario n.1, facendo prendere la sua buona commissione a Gary che e' stato molto gentile (mi ha anche offerto una pizza mentre I suoi colleghi si occupavano della registrazione della macchina). Da quasi 24mila a 22mila e' stato un buon affare, credo, cosa ne pensate? Quanto costa la Subaru Impreza limited in Italia, 22mila e' un buon prezzo? Ah ho una curiosita'. Qui in Usa quando compri una macchina nuova te la danno con il pieno di benzina. In Italia ricordo che (almeno anni fa) ti mettevano poca benzina, giusto il necessario per raggiungere il primo distributore di benzina e fare il pieno. Che barboni...E' ancora cosi'? Spero proprio di no.

16 commenti:

  1. Non ricordo bene chi era il professore, ma ricordo questa metodologia di assegnazione del voto, comunque auguri per la nuova macchina.

    RispondiElimina
  2. Lanciamo per una volta una lancia in favore dell'italia..
    Se compri una utilitaria il pieno te lo scordi, ma se compri da una medio-alta cilindrata in su, il pieno te lo danno sempre tranne alla Volvo!!!

    22,000 dollari sono circa 18,500 euro e con quei soldi ti compri una piccola fiat.

    Ma sapevo che la Mustang base costava sui 19,000 dollari, non era meglio?

    Comunque complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti secondo me 22mila dollari e' un ottimo prezzo per una macchina che fa 36miglia con un gallone (in autostrada) e che ha molti optional e soprattutto ha le All Wheel Drive, ovvero il 4x4 che si attiva in condizioni climatiche ostili e in Connecticut quando nevica e' sempre bene avere una macchina con 4 ruote motrici. La Mustang, pur essendo una bella macchina, non credo che abbia il 4x4. Poche sono le macchine basse, qui le chiamano sedan, che hanno anche il 4x4 e l'Impreza e' una di queste.

      Elimina
    2. Complimenti per l'acquisto.
      Qui dove abito io nella piena campagna texana (panhandle) è d'obbligo il pickup truck 4x4 e americano.
      Se compri straniero ti guardano male .
      Alla fine ho preso uno chevy silverado 4x4 .
      Problemi di parcheggio qui non ci sono...

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cmq ho notato che le auto qui in Usa costano molto meno che in Italia, per non parlare della benzina. Poco fa ho fatto il mio primo pieno con 50 dollari. In Italia ad occhio e croce avrei dovuto spendere circa 100 euro.

      Elimina
    2. A proposito di F1, anche se per me la macchina e' solo un mezzo che ti porta dal punto A al punto B e non sono un patito di auto...questa Impreza ha il cambio automatico ma anche manuale con le levette delle marce sullo sterzo. Figata cambiare le marce cosi', come in F1.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. La benzina in USA costa 65/70 centesimi di euro al litro, in Italia 1.8/1.9 euro al litro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una 500 in italia costa 13000 euro la base (se va bene) in america con lo stesso prezzo compri una FOCUS full loaded..

      Elimina
  5. avresti dovuto prendere questa di auto!
    http://video.repubblica.it/motori/usa-spot-fiat-la-famiglia-italiana-diventa-un-optional/137071/135616?ref=HRESS-21

    RispondiElimina
  6. Avresti dovuto prendere questa di auto, ha una famiglia italiana come optional.
    http://video.repubblica.it/motori/usa-spot-fiat-la-famiglia-italiana-diventa-un-optional/137071/135616?ref=HRESS-21

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ci si vede no? Io ho la macchina perche' vivo in una zona residenziale e per fare la spesa o andare al lavoro farlo con bus o a piedi e' complicato. In Usa a meno che non vivi al centro di una citta' la macchina e' indispensabile. Il mio ufficio e' al Bronx, non a Manhattan e l'edificio ha 4 piani di parcheggi. Se lavorassi a Manhattan non andrei mai in macchina. Nel tuo caso anche se starai a Brooklyn penso che non hai bisogno della macchina. O meglio se andrai sempre a Manhattan e non prevedi gite fuori NY allora non ti conviene assolutamente prendere la macchina. A NY puoi pagare oltre 50 dollari per parcheggiare poche ore e ai lati delle strade potresti non trovare parcheggio o magari non leggi bene un cartello e ti ritrovi senza macchina. Capita spesso. Vai di metro che funzionano bene e sono sicure e ti danno meno mal di testa e ti fanno risparmiare.

      Elimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Ultimamente, vabe' da sempre, non amo parole e tradizioni come aperitivo e happy hour cmq si anche a NY ci sono. Preferisco una birra nel primo pubbetto che capita, fa meno glamour e ma e' piu' genuino e reale. :)

    RispondiElimina