Segui il blog tramite email

sabato 24 agosto 2013

Lo spirito americano nei reality show

A parte alcune Serie Tv, come Breaking Bad e la divertentissima Big Bang Theory, non guardo molto la televisione, preferisco acquistare Dvd o noleggiarli tramite Netflix.
Ogni tanto pero' faccio zapping per vedere cosa c'e' sulla Tv americana e ho notato che va molto forte il reality che definirei "da strada" o meglio "lavorativo", "di vita quotidiana". Certo ci sono i vari Grande Fratello e simili ma forse qui li reputano un po' troppo finti, ovattati e il pubblico preferisce guardare la vita delle persone comuni che lavorano e sono alle prese con i problemi di tutti i giorni, con i quali possono identificarsi. Ci sono anche tanti altri tipi di reality ma questo filone mi ha particolarmente interessato.
Ve ne descrivo alcuni:
Bar Rescue  Il personaggio principale e' Jon Taffer, un esperto del settore food & beverage e consulente specializzato in night club e bar che offre la propria esperienza professionale ai locali che stanno gradualmente andando verso il fallimento e la chiusura. Ad ogni puntata Taffer viene contattato dal proprietario di un locale che accetta di seguire i suoi preziosi consigli. Taffer e' un tipo duro e senza peli sulla lingua e dopo poche ore capisce subito cosa va cambiato soprattutto nel modo di lavorare dei camerieri, bartender e manager che rimprovera con parole molto dure. Alla fine dopo vari scontri verbali e a volte anche fisici, lo staff inizia a seguire i suoi consigli e il locale cambia aspetto, acquista personalita', i dipendenti si mostrano piu' professionali e gli affari iniziano ad andare a gonfie vele. E un altro bar e' stato salvato dal probabile fallimento.
Mystery Diners Va in onda su Food Network e segue un'idea simile a Bar Rescue ma e' forse piu' "drammatico". La differenza e' che i padroni dei locali hanno il sospetto che i propri dipendenti facciano qualcosa di poco corretto, come ad esempio rubare soldi dalla cassa o merce dal magazzino. Vengono piazzate delle telecamere nascoste e alcuni finti clienti mettono alla prova la professionalita' e l'onesta' dei camerieri. Dopo aver scoperto i comportamenti scorretti, il padrone del locale interviene duramente e spesso licenzia i dipendenti che hanno tradito la sua fiducia. Il lieto fine c'e' ma e' un po' piu' amaro rispetto a Bar Rescue in cui alla fine vivono tutti felici e contenti. Qui il padrone del locale tira un sospiro di sollievo ma solo dopo aver licenziato qualche dipendente.
Molto simile a questi show e' Undercover Boss (di cui ho parlato in un post passato) e in cui e' proprio il boss di una grande compagnia ad andare a lavorare tra i suoi dipendenti "in borghese", camuffato in modo irriconoscibile. Il Boss, che si presta ai lavori piu' umili e faticosi, capira' i punti di forza e i punti deboli dell'azienda per poi porvi rimedio e premiare i dipendenti che si sono dimostrati assidui lavoratori legati all'azienda.
Shark Tank e' uno show in cui ci sono degli aspiranti imprenditori che mostrano i propri prodotti brevettati, appena inseriti in commercio ma su bassa scala, a quattro importanti investitori. Se il  prodotto viene presentato in modo da suscitare l'interesse di uno o piu' dei quattro Squali, il piccolo imprenditore ricevera' un'offerta o a volte e' egli stesso a farla. Lo Squalo se lo ritiene opportuno potra' fare una contro-offerta e decidere quindi di investire grosse cifre nell'azienda ma in cambio dell'investimento chiedera' una percentuale, solitamente molto cospicua, dell'azienda o dei suoi guadagni. Prendere o lasciare.
Un altro show particolare e' Storage Wars. Avete presente quei garage o meglio storage, tipicamente americani, in cui pagando un affitto mensile si puo' depositare qualsiasi cosa? Solitamente chi decide di cambiare casa da un giorno all'altro ha bisogno di liberarla al piu' presto e per farlo in modo veloce porta tavoli, sedie, mobili di ogni tipo, quadri, oggetti da collezione e tantissima altra roba in questi storage, in attesa in giorno di andarli a ritirare con piu' calma per portarli nella nuova casa. Spesso pero'  queste persone non pagano piu' l'affitto dello storage, magari per dimenticanza o anche per decesso, e dopo tre mesi tutto cio' che e' dentro puo' essere venduto all'asta dal padrone degli storage. Cosi' si scatena una "guerra" tra varie persone che si contendono il contenuto dello storage all'asta. Per regolamento possono solo vedere dall'entrata dello storage cosa c'e' dentro (di solito e' tutto ammassato disordinatamente o in varie scatole) e non possono entrare per frugare e aprire le scatole.  Basandosi sulle prime impressioni iniziano a giocarselo e competere all'asta. Cosi' a volte acquistano tutto cio' che c'e' nello storage per solo $200 ma poi, magari dopo aver trovato qualche presioso oggetto da collezione o un quadro antico, vendono tutto per migliaia di dollari. Altre volte accade l'opposto e il contenuto dello storage ha poco valore e viene acquistato per migliaia di dollari ma viene venduto per poche centinaia di dollari.
Insomma il background e' quasi sempre il mondo del lavoro e degli affari. Forse il tempo dei reality in cui dei perfetti sconosciuti potevano diventare famosi senza fare niente (tipo Grande Fratello o Isola dei Famosi) e' ormai una cosa di altri tempi che poco si addice al vero spirito americano. Qui generalmente dei perfetti sconosciuti possono diventare famosi solo se dimostrano di saper fare qualcosa e per quello ci sono reality in cui bisogna dimostrare di essere eccellenti in campi come la cucina, il canto o la danza. Per il resto ci sono gli Americani comuni che lavorano quotidianamente con grande impegno e sono proprio loro e a suscitare maggiore interesse nel pubblico e non a caso gli show dell'uomo comune alle prese con il lavoro e le piccole grandi difficolta' quotidiane sono seguiti da milioni di persone.
Ho notato poi che in questi show e' frequente l'intervento dell'Eroe, la persona che ha anni di esperienza in un determinato settore lavorativo e che riesce a risolvere i problemi e a far prosperare un ristorante, un bar o un'azienda che stava andando in rovina.
In concetto di base e' che tutti possono sbagliare ma con una giusta guida che mette tutti in riga le cose possono migliorare e anche l'impiegato piu' svogliato o poco motivato puo' cambiare e diventare professionale, produttivo e soddisfatto del proprio lavoro. L'ottimismo e' sempre nell'aria, cosi' come lo spirito del Can do it. Il piangersi addosso non e' un atteggiamento contemplato.
Un altro aspetto e' la ricerca incessante per l'affare e puo' interessare sia il piccolo imprenditore che ha brevettato un nuovo prodotto sia colui che ha l'intuizione e la bravura di acquistare per pochi dollari il contenuto di uno storage per ritrovarsi con merce per il valore di migliaia di dollari.
Dinamismo, pragmatismo, impegno e spirito di iniziativa. Lo spirito americano nei reality show.

1 commento:

  1. Storage wars viene trasmesso anchen Italia, molto bello. Ovviamente le armi non mancano mai, a volte anche cannoni. C'é anche "cucine da incubo Usa", simile a quello che hai citato, ed altri. Questi programmi si stanno diffondendo molto su real time, nata grazie al digitale terrestre. Sono praticamente gli unici che guardo.

    RispondiElimina