Segui il blog tramite email

lunedì 26 agosto 2013

Guitar Center: il customer service americano stupisce ancora

Ciao a tutti, non so se vi ho detto che ho l'hobby di suonare la chitarra acustica e soprattutto elettrica.
I miei generi preferiti sono il classic rock, il progressive rock, l'hard rock e l'heavy metal.
Bene, sabato ho deciso di comprare una nuova chitarra, ne ho gia' tre ma le ho dovute lasciare in Italia (due le comprai in Usa e una in UK...in pratica un collezionista di chitarre), e quindi ora che sono tornato in Usa e ho voglia di suonare, cosa faccio? Ci ho pensato un po' e poi mi son detto: massi' lavoro duro dal lunedi' al venerdi, non ho vizi, ho un unico vero hobby, compriamola questa altra chitarra! La chitarra in questione e' la JP70, 7 corde, in verde che pero' e' disponobile solo a fine settembre:

Da Guitar Center al momento avevano solo il modello in nero.
Dovete sapere che Guitar Center ha la return policy di 30 giorni. In sostanza vogliono essere davvero sicuri che al cliente piaccia la chitarra acquistata, se al cliente non piace, puo' riportarla al negozio (ovviamente senza danni), con lo scontrino, e gli daranno indietro i soldi. Infatti poche settimane fa ho acquistato una chitarra acustica ma poi dopo pochi giorni ho deciso di portarla indietro proprio perche' ho pensato che sarebbe stato bello acquistare la mia prima 7 corse, firmata dal mio chitarrista preferito. Cosi' l'ho portata indietro, le hanno a mala pena dato un'occhiata e mi hanno riaccreditato i soldi senza fare domande.
Quindi sabato sono tornato al Guitar Center e ho ordinato la JP70 in verde ma ho chiesto se potevo portare a casa la JP70 nera del negozio e suonarla per qualche settimana in attesa dell'arrivo di quella verde. In Italia non avrei mai osato chiedere una cosa del genere ma qui il customer service fa di tutto per accontentare il cliente e quindi, tentare non nuoce. Nonostante sapevano che avendo ordinato il modello verde, quello nero non l'avrei tenuto per prendere una decisione ma l'avrei portata indietro al 100% una volta arrivato il modello verde, mi hanno detto: ok facciamo cosi', l'unico modo per darti praticamente in prestito la chitarra nera e' usare la nostra 30 day policy. Devi acquistarla e puoi portarla a casa, poi ce la riporti indietro prima di 30 giorni e ti riaccreditiamo i soldi. Perfetto! E cosi' si sono privati di una chitarra per qualche settimana per farmi un favore. Tra 20-25 giorni la porto indietro e dopo pochi altri giorni andro' a ritirare quella verde. Il customer service americano stupisce ancora.

2 commenti:

  1. Ciao a tutti,

    io ho la passione per le automobili, lo so, è una passione cara ma a cuor non si comanda...
    L'altro giorno, finito di lavorare (sono un Ph. D. student quindi mi occupo di ricerca), ho deciso di andare a fare qualche test drive.
    Sono entrato in un concessonario Ford nella città dove vivo e ho iniziato a chiedere informazioni sulle auto e a discutere col dealer... Salgo su una macchina e sull'altra fino a quando vedo la Shelby GT500 convertible (preferisco la coupè, ma con i 38 gradi centigradi dell'altro giorno è stata assai piacevole) e ho deciso di provarla.
    Nonostante il rivenditore sapeva che non avevo nessuna intenzione di comprarle me l'ha fatta guidare per 15 minuti da solo!! Ho fatto un po' di bordello, mi sono divertito (con coscienza) e l'ho riportata in concessionario, il tutto a costo zero.
    In questo modo i clienti sono più invogliati ad acquistare da loro soprattutto in un paese dove il mercato dell'auto e dell'usato è una delle principali forze motrici del paese.

    RispondiElimina
  2. grandissimo chitarrone di John Petrucci, complimenti per la scelta!

    RispondiElimina