Segui il blog tramite email

venerdì 3 gennaio 2014

F e la ragazza della banca

Il 1 gennaio sono stato invitato a pranzo da Mr M e il figlio F. Come sapete F e' un po' handicappato, piu' precisamente e' learning disabled. E' come se fosse una forma leggera di down perche' anche se ha diffocolta' nell'apprendimento, riesce comunque a guidare l'auto e a ragionare abbastanza bene. Ha oltre 40 anni ma e' un po' ingenuo, come un bambino e poiche' non lavora sta quasi sempre a casa con il padre, che e' in pensione, e quindi gli unici suoi momenti di svago sono le uscite per andare a fare la spesa ai supermercati o le visite di qualche amico del padre per un caffe'. Quindi F sta spesso da solo e trascorre le sue giornate con il padre facendo lavori dentro e attorno casa o cucinando.
F va spesso in banca con il padre e li' ha conosciuto la ragazza, che lavora come teller.
A lui questa ragazza piace molto e cosi' un paio di volte le ha portato dei regali, cose semplici come formaggi, salumi, cioccolattini, e lei ha sempre accettato. Qualche mese fa a Halloween F voleva darle un biglietto di auguri in cui avrebbe scritto che lei gli piace molto e l'avrebbe invitata ad uscire e se lei fosse diventata sua moglie non avrebbe piu' avuto bisogno di lavorare...perche' nella mente naïve di F. se lui puo' non lavorare (perche' e' mantenuto dal padre), anche la sua eventuale moglie puo' fare lo stesso. Mi ha fatto molto sorridere e gli ho detto simpaticamente di stare attento e di considerare che in realta' avrebbe dovuto andare a lavorare per mantenere una moglie a casa. Comunque alla fine non so se le ha mai dato quel bigliettino, credo di no, ma pochi giorni fa mi ha detto che ha invitato questa ragazza a pranzo per il pranzo del 1 gennaio.
-Ha detto si? - ho chiesto
-Si-mi ha risposto F - dobbiamo solo metterci daccordo sull'orario. Lei mi fara' sapere e io andro' a prenderla con la macchina poco prima di pranzo.
Ero molto contento per F ed ero curioso di vedere questa ragazza.
Il 1 gennaio F si e' svegliato molto presto, si e' fatto doccia e shampoo e ha iniziato a cucinare assieme al padre. Io ero nel mio studio apartment e sarei andato li da loro a pranzo piu' tardi. Sentivo F fischiettare e canticchiare mentre cucinava. Insomma era davvero allegro. Verso le 10 gli arriva una telefonata. Ho sentito tutto perche' F cucina in un locale accanto al mio studio apartment e i muri non sono molto spessi. Era la tipa della banca che gli dice che e' rimasta a New York dalla sera prima, dove ha trascorso il New Year's Ave, e quindi non sarebbe potuta andare a pranzo.
F si rattrista, anche perche' le dice che aveva gia' cucinato e le chiede quando si sarebbero potuti vedere. Lei credo che abbia trovato qualche altra scusa. E insomma e' finita li'.
Il povero F si e' rattristato molto dopo quella telefonata. Fino a poche ore prima del pranzo sembrava davvero che la ragazza sarebbe stata li'. Iniziavo a crederci anche io e il padre di F.
E cosi' siamo stati a pranzo in tre e mi ha fatto piacere perche' nonostante tutto F era contento che almeno ci fossi io li', che mi considera come uno dei suoi migliori amici, e si e' tirato un po' su. Sicuramente questa tipa si e' comportata male, perche' sapeva  gia' che non sarebbe mai andata a pranzo da F pero' ha aspettato l'ultimo minuto per dirglielo alimentando inutilmente le speranze di F. Un triste inizio d'anno per lui ma per fortuna si e' ripreso subito. Succede anche questo in Connecticut. Ma adesso e' tutto passato.
Ad ogni modo, Buon Anno a tutti!

5 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace molto per F comunque....Buon Anno a te Luca e Happy New Year a F e family, Oggi sodalle notizie dei Tg italiani che c'è molta neve in NJ....ed anche a NYC Ci ho lasciato il cuore e penso che tornerò....ma spero in un appartamento per conto mio o con amiche con cui potrei dividere le spese e... la sicurezza...mia sorella farà 50 anni di matrimonio a Maggio ..quindi ci faccio un pensierino...e oltre all'autunno ( il primo anno) l'inverno ed il Natale ( la seconda volta) potrò vedere NYC in primavera... che è la stagione che preferisco,,,, Ciao Luca continuo a seguirti...anche se non sempre commento! Buona Epifania Italiana e che la Befana vi porti tanto amore, serenità e calore umano!
    Marisa

    RispondiElimina
  3. Ciao, ho leggiucchiato un po' il tuo blog. Buon 2014! Quali sono i propositi per la tua vita all'estero, tra americanate e contraddizioni...? Noi da Boston vogliamo metterci in contatto con gli italiani all'estero e le loro vite/esperienze. Se ne vuoi parlare contattaci al nostro programma radiofonico su http://litaliachiamo.wordpress.com e magari ci mettiamo d'accordo. Ho letto un po' di cose tue qui dentro, e...Io racconto anche da Boston su spremiacume.wordpress.com CIAO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuele, ogni tanto leggo anche io il tuo blog. Molto interessante. Iniziero' ad ascoltare anche il vostro programma radio Ciao.

      Elimina