Segui il blog tramite email

martedì 8 gennaio 2013

Viaggetto a Roma

Cari amici vi sono mancato, vero? Sono stato qualche giorno a Roma per una breve vacanza turistica con la famiglia. La mattina della partenza un'amica doveva accompagnarci alla fermata dell'autobus per Roma. L'amica era in ritardo e l'ansia di perdere l'autobus aumentava. Finalmente arriva di corsa con la sua macchina, si scusa per il ritardo e ci spiega che la sua macchina era bloccata da un'altra che era parcheggiata in doppia fila. E' la solita storia-racconta- sono quelli che vanno al bar e parcheggiano la macchina dove gli pare, bloccando le altre macchine. E se vai nel bar a cercare il proprietario della macchina e a chiedere di spostarla ti rispondono sbuffando che adesso arrivano, dopo il caffe', che fretta c'e'? Vabe', arriviamo alla fermata del bus e attorno alla piazzola c'e' molta spazzatura, bottiglie di vetro vuote, lattine, fazzoletti, scatolette di metallo. Ma nessuno del Comune ha mai pensato di togliere quello schifo? Vabe', arriva l'autobus a due piani, l'assistente dell'autista scende per caricare i bagagli e molte persone gli danno ben 3 bagagli a testa invece di 1 bagaglio consentito. Quindi deve mettere alcuni bagagli negli spazi tra i sedili o proprio su quei quattro-cinque sedili che per fortuna sono liberi, perche' non tutti i posti sono stati prenotati. L'assistente dell'autista accenna una lamentela generale rivolgendosi a me che correttamente ho portato un solo trolley: questo e' inconcepibile, qui c'e' gente che porta 3 bagagli quando pure sul biglietto c'e' scritto che ne' e' consentuto solo uno. Dovremmo iniziare a far pagare i bagagli extra, come fanno altre compagnie, voglio vedere se poi  portano tutti 3 bagagli. Vabe', salgo al secondo piano con i miei genitori pensando: ma non e' che tutto questo peso extra puo' essere pericoloso? E se l'autubus fa una frenata brusca in una curva? No dai, l'autista sapra' cio' che fa. Meglio non pensarci. Vabe'. Al secondo piano e' un altro caos. Abbiamo i posti 9, 10 e 11 ma vediamo in lontananza che sono gia' occupati e per arrivare li' a chiedere ai distratti passeggeri di accomodarsi ai loro posti bisognerebbe scavalcare persone e valigie. E quindi come hanno fatto tutti, ci adattiamo e ci sediamo ai primi tre posti liberi senza badare al numero sul biglietto. Dopo quattro ore di viaggio arriviamo a Roma, e ci dirigiamo al bed and breakfast. Per strada e' tutto un percorso ad ostacoli di escrementi di cani o gatti e infatti vediamo sotto ai nostri occhi che molte persone non si curano minamente di togliere i ricordini dei loro cari amici a quattro zampe. Vabe'. Ora lo so che sono pesante, tutte queste cose non le notavo 10 anni fa, prima di aver vissuto in Usa e poi in UK, ma ora non posso farci niente, le noto tutte e mi danno fastidio. Perche' succedono solo in Italia?
Poi pero' c'e' anche l'altro volto dell'Italia e ti rendi conto della fortuna che hai di trovarti in uno dei Paesi piu' belli al mondo. Roma e' una citta' stupenda, magica. Sono stato a San Pietro, in cui c'era uno splendido presepe donato dalla mia regione. Poi ho visitato i musei vaticani, che contengono anche deigli affreschi di Raffaello, e poi...la Cappella Sistina! Gia solo la Creazione di Adamo e' un'opera spettacolare, il Giudizio Universale di Michelangelo, poi, e' un'opera grandiosa. Sono stato anche al Pantheon, a Castel Sant'Angelo, a Fontana di Trevi e a Piazza Navona che il giorno prima della Befana ha un'atmosfera molto fiabesca.  Roma e' Roma. Ad ogni angolo ci sono statue, fontane, castelli, arte, storia sono ovunque. Se c'e' una citta' in cui dovessi vivere in Italia probabilmente Roma sarebbe La Citta'. Insomma una bella vacanza che mi ha mostrato nuovamente i due volti della nostra Italia.

8 commenti:

  1. Roma è indubbiamente una delle città più belle del mondo e ammetto che vedere gli occhi scintillanti delle persone quando dico che vengo da lì mi esalta, perché io me lo dimentico quanto è bella. Il problema è che è una città invivibile, o perlomeno lo è per chi ha vissuto un periodo all'estero e ha sperimentato come con tante piccole e grandi accortezze la vita in una metropoli possa essere più confortevole. Io per adesso sono strafelice di potermela godere in vacanza quando torno in Italia ma difficilmente ci tornerei a vivere.

    RispondiElimina
  2. Mannaggia!
    Me l'avessi detto ci saremmo incontrati e vi avrei scarrozzati un po' in giro!

    Abito a Roma da più di 20 anni, e posso dirti che (come forse avrai capito) Roma è stupenda per un turista, mentre spesso per chi ci abita è un mezzo inferno.
    Poi - a Roma - la qualità della vita dipende molto da dove abiti e da dove lavori.

    Si sente che la "spinta propulsiva" che mi ha portato a Roma da nord è finita?

    d.

    RispondiElimina
  3. @Havasflugilojn Hai ragione, infatti non sono poche persone che a Roma ci abitano a dirmi che Roma e' stupenda ma spesso e' invivibile a causa del caos, del traffico e del poco senso civico delle persone.

    @Dario Grazie mille per l'offerta, sei gentilissimo! Ero in giro con i miei genitori.
    Comunque ci vedremo presto, magari a New York!

    RispondiElimina
  4. Roma e' Roma e' vero, io l'adoro , vado solo come turista nei Musei e quando ci sono Mostre da vedere...e vado nei posti che adoro...i Fori Imperiali per esempio, e se posso da sola.. se mi porto l'amica vuole stare ore intere in via Condotti o Frattina, vedere vetrine , entrare in negozi , misurare e poi non comprare....odio Roma per lo Shopping a meno che non abbia bisogno di qualcosa di particolare...ma entro...misuro e compro ...subitissimo, ma e' raro. non mi piace riportarmi pesi...in piu...come ora che torno da NYC! domani parto e cmq mi porto dietro anche la pulizia delle strade e dei giardini... almeno quelli in cui sono andata e che ho attraversato.

    RispondiElimina
  5. L'Italia è il più bel paese del mondo, io che abito nella grande Milano quando faccio la Milano Agrigento, mi rendo conto di quanto è bella.
    Al Nord le Alpi e le Dolomiti, gioielli che ci invidia tutto il mondo, e poi i grandi laghi, dove gli americani e gli inglesi comprano sontuose ville, Venezia, unica al mondo, e andando giù la splendida Toscana, dove Sting ha preso dimora per buona parte dell'anno, e poi Roma, spettacolare, Napoli, la costiera Amalfitana... la Calabria, la Sicilia (bella è dire poco), e le isole... in Sardegna sembra di essere ai Caraibi, Capri, l'Elba... scusate se mi sono dimenticato di altri gioielli, non mi basterebbe la pagina... e poi il cibo (il migliore al mondo, alla facciazza dei francesi...) la moda, il gusto italiano, l'arte, la tecnologia, la musica...
    Viviamo in un paese che ci invidiano tutti, da Nord a Sud è il paese più bello che ci sia, nessuno e dico nessuno può dire il contrario... ma poi a parte la bellezza ci vuole un lavoro, un po' di senso civico, e chi più né ha più né metta.
    A parer mio questo è un paese bello in cui vivere se hai una vita agiata, magari figlio di papà con l'industrietta.. qui al Nord di furtunelli col portachiavi del Cavallino Rampante c'è né sono tanti, e per quelli l'Italia è tutta da gustare, ma per chi si deve creare un futuro senza avere para C u l i... allora per questi ultimi diventa come quel film.. come si chiamava?
    Non è un paese per vecchi, ma io direi che non è un paese per GIOVANI.

    RispondiElimina
  6. ciao ragazzi! ahhhh Roma io ci sono nata! come potrei non amarla? in effetti e' vero e' invivibile ...se solo ci fosse un po piu di senso civico, rispetto e impegno sociale la citta' splenderebbe. Se solo L'Italia sfruttasse le risorse e non ci fosse tutta questa corruzione saremmo una nazione magnifica! Pero ricordiamoci anche che sotto Roma c'e' la Roma antica per cui e' molto difficile costruire e creare infrastrutture . Vi ricordate della Tomba del Gladiatore scoperta nel 2008 sulla flaminia? Ecco la vogliono reinterrare perche non ci sono i fondi per gli scavi e la manutenzione! E chi si e' mosso per la difesa? Una societa' americana l'American Institute for Roman culture! incredibile. C'e' anche una petizione, Save the Gladiator's Tomb",promossa da loro. E noi????

    RispondiElimina
  7. Ah, fatemi aggiungere un breve episodio al quale ho assistito a Roma. Ero appena uscito dalla piazza della fontana di Trevi e queste due ragazze americane che chiedono a un ragazzo: where is Fontana di Trevi? Lui risponde quasi innervosito per l'"arroganza" delle ragazze che hanno assunto che potesse capire e dargli una risposta in Inglese: I don't speak English. Only French, Francoise.E le due sono andate via. Ma dai! Era talmente vicino che poteva indicare anche solo con il dito di andare di la'. Invece lui non parla Inglese. Ma quanto gli da fastidio a questi Francesi che l'Inglese sia una lingua molto piu' parlata che il Francese?

    RispondiElimina
  8. Roma alle 7:45 sul raccordo anulare ti fa dimenticare tutte le bellezze di questa eterna città :)

    RispondiElimina