Segui il blog tramite email

domenica 16 febbraio 2014

Il mio primo physical check up

Qualche giorno fa sono andato dal mio dottore a fare il mio primo physical check up, il controllo medico annuale che fanno tutti gli americani.
Prima di parlarvi di qualche curiosita' del check up come funziona la scelta del dottore? E' molto semplice. L'assicurazione medica ti consente di sceglierlo online, tramite il loro sito, scegliendolo da una lista di dottori che accettano l'assicurazione. Se si e' da poco arrivati in citta' si puo' scegliere il dottore in base alla distanza, in base alle lingue che parla o alle sue specializzazioni. E se proprio non si sa chi scegliere l'assicurazione ne assegnera' uno, probabilmente tra quelli piu' vicini a casa del paziente. Se non si e' soddisfatti di un dottore lo si puo' cambiare in due minuti con pochi click ed e' possibile anche spiegare le ragioni del cambio di dottore, anzi se non erro e' obbligatorio farlo, ma sempre online. Qui il merito e' importante e capire i motivi per cui molte persone abbandonano un dottore o ne scelgono un altro e' molto importante, anche per gli scatti di stipendio.
Io ho scelto un dottore che parla anche Italiano e sono stato da lui per la prima volte poche settimane fa. Sembra molto simpatico e competente. Abita nella mia stessa citta',  mi ha raccontato che ha studiato in Italia, mi ha chiesto un po' cosa faccio negli Usa, come mai ho deciso di vivere qui e mi ha raccontato anche di suo figlio che si e' da poco laureato in Italia e che cerchera' lavoro al Nord Italia per qualche mese ma ha gia' in progetto l'idea di venire in Usa in cerca di lavoro qualora i tentativi italiani non dovessero andare a buon fine.
E ora qualche curiosita' sul mio primo check up anche noto semlicemente psecome physical.
Computer records:
Prima della visita vera e propria, l'assistente del dottore e' mi ha misurato altezza, peso e pressione e ha scritto questi dati su un suo file del suo portatile. Poi e' entrato il dottore, anche lui con un portatile, e mi ha fatto varie domande tra cui alcune sulla salute dei miei genitori, se hanno mai subito operazioni o hanno avuto malattie particolari (forse per capire se io sono piu' a rischio di malattie ereditarie), e ha scritto le mie risposte anche lui sul suo file che immagino sia lo stesso sul quale ha scritto la sua assistente. E' un modo intelligente e pratico per tenere traccia della salute del paziente. Infatti come vi ho detto ero stato dal dottore gia qualche settimana fa e dopo avermi ripesato mi ha detto: ah bene hai perso peso. E io: si lo so ma quanto esattamente? E il dottore: 3 Kg.
Not bad!
Poi dopo avermi visitato mi ha mandato al laboratorio per le analisi di sangue e urine.
Religione, razza e chiesa?
Prima di entrare   a farmi tirare il sangue una signora molto gentile dell'accettazione mi ha fatto entrare nel suo ufficio e mi ha fatto molte domande, che registrava sul suo pc, perche' era la prima volta che facevo le analisi in quel laboratorio. Anzi ad essere precisi la prima volta negli Usa.
Dopo le solite domande sulla mia data di nascita, il mio indirizzo, il nome della compagnia per la quale lavoro, il numero di telefono di un familiare o un amico in caso di emergenza mi ha anche chiesto:
If you like, would you like to tell me your race?
E io: white, white Italian.
Lei ha precisato: Ok, Caucasian, then.
Provo sempre un senso di imbarazzo  quando devo rispondere a questa domanda, anche perche' non capisco bene il criterio che hanno utilizzato per classificare le razze. Se non sbaglio c'e' il white (Caucasian), ma anche Hispanic. Ma non sono bianchi anche loro? E gli Americani sono anche white (Caucasian)? Per white quindi si intende tutti quelli che sono venuti dall'Europa? Infatti c'e' la razza American Indian or Alaskan native. Poi c'e' la razza Black or African American. Poi c'e' Asian. E Native Hawaiian or other Pacific Islander. Insomma non so se ne ho dimenticata qualcuna, mi pare un gran casino senza troppa logica.
Avrei dovuto fare il figo e rispondere come fece Einstein quando gli chiesero: Which is your race? E lui: Razza Umana. Purtoppo ci ho pensato troppo tardi. Sarebbe stata una risposta epica!
Poi la gentile signora mi ha chiesto:  If you like, would you like to tell my your religion?
E io, pensandoci un po': uhmmm ehm, catholic.
Non volevo stare a spiegarle la mia visione della vita, del tipo: perche' dovrei credere per forza in una religione? Non ho certezze ma solo dubbi. Si credo che siamo stati creati da un qualche essere ema non ne sono sicuro. Magari lo scopriro' solo dopo la morte. E fossimo solo un esperimento degli alieni?
E cosi', insomma, cattolico e' stata una buona risposta. Magari l'ho fatta anche contenta!
Ma poi la domanda successive e' stata ancora piu' strana: Is there a specific Church where you go?
E io: No.
Posso capire la domanda sulla religione, perche' mi hanno detto che forse lo chiedono perche' alcune religioni vietano certe cure o medicine ma dopo averti detto a quale religione appartego pure la chiesa vuoi sapere?
Costi del physical:
Come sapete in Usa le spese mediche non sono uguali per tutti e dipendono molto dalla tua assicurazione medica. Ogni compagnia solitamente offre da contratto l'assicurazione medica ai propri impiegati ma il piano offerto puo' variare da compagnia a compagnia e, credo, in alcuni casi, anche da impiegato a impiegato. Ricordo che la compagnia per la quale ho lavorato anni fa mi aveva offerto un'assicurazione per cui loro pagavano il 70% e io il 30% che mi veniva dettratto regolarmente dalla mia busta paga. La compagnia per la quale lavoro ora invece paga il 100% e quindi non ho detrazioni per l'assicurazione. Solitamente bisogna sempre pagare un minimo chiamato co-pay per andare dal proprio dottore, per fare una visita specialistica e c'e' tutto un tariffario di cosa e' coperto totalmente o in parte dall'asscurazione. Io pago $30 ogni volta che vado dal dottore, $50 per le visite specialistiche. Per il check up pensavo di dover pagare almeno i $30 che pago quando vado dal dottore perche' e' una visita piu' approfondita fatta sempre dal mio dottore e in piu' ci sono le analisi. Invece e' stato coperto al 100% dall'assicurazione e non ho dovuto pagare neanche un dollaro.
Praticamente avrei pagato di piu' in Italia considerando che si paga il ticket per le analisi del sangue.
Voi potreste dire che di certo quel check up non e' gratis e paghera' l'assicurazione. E' vero pero' personalmente io non lo pago. In Italia la sanita' viene pagata tramite tasse molto alte sulla busta paga. Io al momento pago 26% di tasse dal lordo e ho visto che a parita' di stipendio se lavorassi in Italia avrei dovuto pagare il 12% di tasse in piu'. Insomma non male cosi'.
Tornando al check up perche' e' totalmente coperto dall'assicurazione? Semplice. Prevenire e' meglio che curare, meglio che un paziente faccia controlli e stia in buona salute, cosi' non dovra' pesare troppo sull'assicurazione qualora una malattia venga trascurata e non riconosciuta sul nascere. Per lo stesso principio la mia assicurazione offre un benefit che mi ha meravigliato ma che segue la logica del meglio stai e meno ci costerai negli anni. Ne ho gia' parlato in qualche altro post. Se vado in palestra almeno 50 volte in sei mesi, l'assicurazione mi rimborsa meta' delle spese per la palestra. Come faccio a dimostrarlo? Semplice, ogni volta che entro in palestra viene scannerizzato il mio keychain NYSC con il mio codice a barre e viene tutto registrato online. Poi basta inviare il documento all'assicurazione (firmato dal manager della palestra) che ti inviera' l'assegno per il "rimborso-premio"
Sono ancora poco esperto di sanita' Americana anche perche' vado raramente dal dottore ma ho gia' capito l'importanza di una buona compagnia che offre una buona assicurazione e ho volute farvi partecipe di queste scoperte. Alla prossima e come dicono dalle mie parti in Italia: l'importante e' la salute. In America lo e' ancora di piu' anche per risparmiare.

3 commenti:

  1. Bella descrizione. Precisa.

    Io non riesco a mandar giù il concetto del deductible invece!!

    RispondiElimina
  2. A proposito la Chiesa dove vai la chiedono perché in caso di bisogno avvertono il ministro di culto .

    RispondiElimina
  3. la questione premio per la palestra devo vedere se e' valida da me nel Massachusetts. Interessante.

    RispondiElimina