domenica 12 aprile 2020

La mia esperienza nei boschi del Maine

Ciao a tutti, come procede la quarantena?E' da un pò di tempo che vorrei raccontarvi un'esperienza di qualche mese fa che ha in qualche modo a che fare con la quarantena o meglio con un periodo di isolamento volontario: i miei 3 giorni nei boschi del Maine.

Da qualche anno la mia vita è sempre più frenetica: sveglia presto al mattino, un'ora e mezza tra treno, metro e a camminata a piedi per arrivare in ufficio, 8 ore di lavoro e poi ritorno a casa, cena, film e letto. E il giorno dopo si ricomincia. Recentemente sto anche studiando per ottenere un certificato importante nel mio settore. In tutto questo ho notato che Facebook, Instagram, Messenger, Whatsapp sono sono sempre più presenti nella mia vita e il tempo sprecato tra questi schermi e schermetti contribuiscono ad aumentare lo stress o comunque mi allontanano dai miei hobby e dalle mie passioni. Spesso penso a quanto sia difficile oggi staccarsi per un solo giorno da questi mezzi. Ce la fareste a stare un giorno senza social? Ok dai social forse è facile ma dal cellulare? E internet e quindi da tutti i mezzi di distrazione legati ad esso? E ritornare al mondo di circa venti anni fa? Come sarebbe un ritorno al passato? Un breve digital detox?

E così, ai primi di settembre, ho deciso di fare una prova su me stesso e andare in Maine per qualche giorno. Ma non nel Maine della costa, quello più turistico, nel Maine più isolato dei boschi del Nord, tra fiumi, laghi e atmosfere alla Twin Peaks. Per questa esperienza ho scelto The Forks, una zona poco conosciuta e molto isolata ma in mezzo a scenari naturalistici stupendi. (The Forks è stata in realtà una tappa intermedia tra Portland e Bangor, il paese di Stephen King, ma di questo ne parlerò in un altro post). 

Il percorso in macchina da Portland a The Forks è stato molto suggestivo, quello che cercavo, perché più salivo a nord e più i paesaggi diventavano rarefatti, incontaminati, con una distanza crescente tra una casa e l'altra, i boschi sempre più verdi, e gli alberi più alti. Incrociavo sempre meno macchine e sempre più camion che trasportavano grossi tronchi d'albero. E poi le chiesette abbandonate, le stazioni di servizio al centro del nulla con i cartelloni dei prezzi di benzina arrugginiti...tutto contribuiva a farmi sentire in un mondo diverso, lontano anni luce dal caos che mi ero lasciato dietro.

Quando sono arrivato a The Forks mi sono diretto all'accettazione del Northern Outdoors per le chiavi della mia cabin, una casetta fatta con tronchi di legno che ho preso in affitto per tre notti. Le loro casette si trovano in un bosco a una certa distanza una dall'altra e non lontana da un lago e dal fiume Kennebec. Il resort che ha anche un risto-pub all'interno organizza anche rafting, snowmobile e altre attività, ma come molti altri provenienti da New York e da molte altre città americane, la mia intenzione era solo qualche giorno di relax e detox: staccare la spina e godermi la natura. 





Ecco alcune foto del resort e della mia cabin e del resort:











Quando sono arrivato era ancora pomeriggio e quindi ne ho approfittato per andare a fare un giro un uno dei luoghi naturalistici consigliati dalla guida che il resort mi ha fatto trovare in casa: Moxie Falls, un percorso di 1 ora tra i boschi che porta alle cascate Moxie. Era a 20 minuti dal resort. Ho parcheggiato la macchina nel piccolo spiazzale brecciato all'entrata del percorso, che qui chiamano trail, e mi sono inoltrato nel bosco. La mia macchina era l'unica nel parcheggio ed ero quindi l'unica persona che stava facendo il percorso. Il cielo si è iniziato ad annuvolare e quasi all'improvviso la luce del pomeriggio stava dando spazio alla sera. A un certo punto ho sentito un rumore tra i cespugli e ho pensato: ecco qua, italiano morto nei boschi del Maine attaccato da un orso. Era solo uno scoiattolo. Ma stava arrivando la sera e il percorso stimato da li alle cascate era di un'ora di cammino. Sono tornato al resort e ho ordinato una birra e crab cake sandwich al loro pub, loro specialità, e dopo una mezz'ora me ne sono andato nella mia casetta. Alle Moxie Falls sarei tornato il giorno seguente. Senza problemi. 

Continua al prossimo post... 



Nessun commento:

Posta un commento