Segui il blog tramite email

mercoledì 3 luglio 2013

Ricerca appartamenti

La ricerca di un appartamento si sta rivelando piu' difficile del previsto. Ho gia' vissuto per molti anni in Usa ma non mi sono mai imbattuto in questi problemi perche' inizialmente ho vissuto in un appartamento di mio zio e poi in uno di Mr. M., il signore di origini italiane che mi ha ospitato in casa sua gratis per tre mesi l'anno scorso. In sostanza in casa sua (a due piani) ha creato due appartamentini al primo piano (piano terra in Italia) e lui e il figlio F vivono al secondo piano (il primo piano in Italia). Quindi non ho mai avuto problemi perche' chi mi ha affittato l'appartamento mi conosceva bene e non mi ha chiesto quasi niente per accettarmi, neanche un deposito. Solo l'affitto ogni 1 del mese.
Ora invece, nella vita reale, nella giungla urbana, come immaginavo ci sono molti requirements per ottenere un appartamento in affitto e c'e' chi chiede tutti o molti dei punti seguenti: La prova che ho lavorato senza interruzioni durante l'ultimo anno... ma se avessi lavorato senza interruzioni forse non sarei tornato in Usa.
La prova della dichiarazione dei redditi americana del 2012 (W2), e ovviamente non ce l'ho.
La prova delle ultime due o tre buste paga, ma inizio a lavorare lunedi'.
Un ottimo credit score, e per questo non c'e' problema.
Lettere di referenze da parte dell'ultimo landlord che mi ha affittato casa, ma negli ultimi tempi ho vissuto a casa mia in Italia (ma questo non credo sia un problema).
E veniamo ai costi...
Molto chiedono un mese di deposito, un mese di affitto, e fin qui tutto ok, e poi anche una mensilita' da dare all'agente. Non mi va di sprecare $1200-1300 per un agente che ti mostra un solo appartamento ma molti privati si affidano a loro. Prendere o lasciare.
Quasi tutti chiedono 30,50, o 75 dollari per fare i vari credit check e criminal check. Non ho capito se poi questi vengono restituiti ma e' una cifra accettabile. Qualcuno poi ha chiesto anche anche $300 dollari di non refundable fee per fare questi controlli. Esgerati! E poi in questi casi non so mai se si tratta di imbroglio, su Craigslist e altri siti ci sono un sacco di imbroglio, scams come dicono qui.
Ho visto qualche appartamento non lontano dall'ufficio e non mi hanno molto impressionato. Uno si trova in un complesso di appartamenti in dei palazzoni nel Bronx e la zona circostante non mi e' sembrata molto buona. Un altro si trova a New Rochelle, a 15 minuti dall'ufficio, in un complesso di appartamenti in palazzi di pochi piani, gia' meglio rispetto ai palazzoni. La grandezza dell'appartamento non e' male ma il costo tra affitto, bolletta dell'elettricita' e parcheggio (indispensabile in quella zona), arriva ai $1500 al mese. Troppo per me. Senza calcolare che anche se avessi accettato non avrei potuto mostrare tutti i documenti di cui sopra e la mia application sarebbe stata certamente respinta. In questi casi uno si chiede: ma allora a un europeo che viene in Usa per lavorare, che non ha buste paga e W2, che non ha lavorato continuativamente durante lo scorso anno, un appartamento non lo daranno mai in affitto? Una possibilita' e' trovare un Guarantoor, un americano che dopo aver compilato un modulo (indicando molti suoi dati tra cui la patente, il suo indirizzo, le sue entrate annuali etc etc) garantisce per te in caso tu non paghi l'affitto. Ora teoricamente un parente potrebbe garantire ma una mia parente mi ha subito fatto capire come la pensa senza che le chiedessi niente: eh ma sai e' difficile trovare una persona che garantisce per te, e se poi bruci la casa, se va a fuoco qualcosa? Insomma alla larga dai parenti. Pochi ti daranno una mano quando davvero conta. Ma va bene cosi', sapevo che qui sarei stato di nuovo solo contro tutto e tutti e si puo' fare affidamento solo su pochi amici.
Pochi giorni fa proprio Mr. M mi ha detto che la ragazza che vive in uno dei suoi due appartamenti in casa sua, in Connecticut, ha perso il lavoro e andra' via a fine mese. E quindi se voglio posso prenderlo io. E' un po' lontano dall'ufficio in cui lavorero', cioe' neanche tanto, circa 50 min quando non c'e' traffico pero' ha molti vantaggi. Il prezzo e' molto buono (a me fa uno sconto perche' alla fine mi conosce, siamo diventati amici e a volte esco con il figlio che ha qualche piccolo problema essendo lievemente learning disabled) e sono incluse tutte le bollette, anche la corrente, cable tv e internet. C'e' lavatrice e asciugatrice e il parcheggio proprio davanti casa, incluso nel prezzo. Si tratta di uno studio, ovvero una grande stanza in cui c'e' la cucina e c'e' gia li un letto, un divano, una tv che la ragazza non portera' con se e quindi non devo neanche comprarli e non avro' troppi problemi quando vorro' cambiare appartamento. Boh non so, per ora gli ho detto che probabilmente accetto se posso stare li per 6 mesi, ma non posso/non voglio impegnarmi per piu' di 6 mesi al momento, e ha detto ok, ma devo confermare al piu' presto. Non e' male anche perche' in questi mesi capirei davvero quali sono le mie entrate ed uscite e quanto davvero potro' permettermi quando e se vorro' poi spostarmi piu' vicino al lavoro tra sei mesi. E poi in questi mesi "costruirei" alcune prove come le buste paga e simili che al momento mi creano qualche difficolta'. Senza calcolare che spesso mi porteranno del buon cibo e sono persone simpatiche, su cui posso contare nei momenti di bisogno. In realta' anche io li ho aiutati spesso per molte faccende burocratiche in passato come scrivere lettere, email di reclamo e simili. Insomma e' anche una convenienza reciproca. L'unica incognita e' capire esattamente quanto spendero' al mese calcolando anche i costi per la benzina, ma credo che comunque tutto sommato risparmiero molto rispetto a un appartamento vicino all'ufficio. Quindi l'unica vera incognita e' capire se alla lunga mi stanchero' a viaggiare in macchina ogni giorno per almeno un'ora all'andata e una al ritorno. E poi l'altro fattore da considerare e' che se cerra' qualche amico o parente a farmi visita per qualche settimana bisognera' arrangiarsi un pochino magari con un lettino gonfiabile. Tutto sommato sembra che i pro siano di piu' dei contro. E per sei mesi penso che si possa fare. Cosa ne pensate?

50 commenti:

  1. Uhmm, ti ricordi che in un mio precedente commento ti avevo chiesto di tenerci aggiornati sul progetto "ricerca casa..."?
    Devo ringraziarti perché sei così preciso ed esaustivo, che non ho trovato altri che dessero tutte queste info "pratiche".
    Però è una conferma di quello che "temevo".
    Già mia cugina mi confermò che i prezzi erano piuttosto cari, ma non mi aveva evidenziato questi problemi.
    Immaginavo non fosse facile, ma non così però.
    A questo punto bisogna fare all'italiana, ovvero andare per conoscenze, solo che mi chiedo veramente che razza di mal fidenti sono, qui in Italia non chiedono nulla di tutto ciò, basta che non spacci e non apri un bordello in casa, che già sei a posto.
    Io ti consiglio per ora di accettare la proposta di Mr. M, così intanto ti sistemi e per ora non ci pensi, avrai tempo di riflettere sul da farsi, per 6 mesi, poi vedi.
    Capisco che sei voglioso di sistemare al meglio le cose il prima possibile, ma se fossi in te me la prenderei con calma, vedrai che in 6 mesi cominciando a conoscere gente e riprendere contatto col luogo, troverai senza troppi intoppi.
    Questa tua esperienza mi dice che comunque è impossibile andare lì e trovare nel giro di 15 giorni, bisogna avere molto più tempo.
    Quello che voglio chiedere a un mio amico che adesso è in Canada ormai da 1 anno, è come ha fatto a trovare 2 case nel giro di 4 mesi, in due città diverse e anche belline, senza troppi intoppi, a meno che la situazione in Canada non sia differente da quella statunitense.
    Anche mia cugina abita molto lontano da Manhattan (per i canoni italiani almeno), lei usa macchina + treno per raggiungere il lavoro, è a 30 miglia o poco più di distanza dal posto di lavoro, non so tu a che distanza sei.
    A questo punto, se dovessi andare non per ferie (come tra un po'), penso che le chiederei se mi può affittare una stanza nella sua casa, oppure se conosce qualcuno che sia disposto a farlo, proprio per conoscenza.
    Per l'affitto, ti dico che quando ho chiesto a mia cugina se me la potevo cavare con 1500$ al mese... mi ha guardato male... mi diceva dai 2000 in su, quindi 1500 sono buoni a questo punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se cerchi una stanza a NY c'è airbnb io l'ho trovato utile e comodo per Londra, dacci una sbirciata! :)

      Elimina
  2. Da 2000 in su dove? A Manhattan forse. Gia se esci fuori puoi trovare una buona 1 bedroom apartment a 1300 al mese o giu di li. Il mio ufficio e' al Bronx e l'appartamento di Mr. M. e in Connecticut a 40-50 min di macchina la mattina, un po' di piu' di tempo invece lo impiegherei per tornare a casa di sera uscito dall'ufficio dopo le 6 perche' a quell'ora c'e' piu' traffico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si a Mahattan, ma anche fuori, dipende dall'esclusività della zona.
      Anche Long Island paghi non poco, ma ripeto lei fa molta differenza da zona a zona.
      Cmq la distanza tua e sua devono essere simili, perché anche lei ci mette quel tempo per arrivare al lavoro.
      Ha abitato un po' dappertutto lì, da Long Island a Queens, ora è a nord estremo di NY.
      Ma i mezzi non riesci ad utilizzarli? Io anche da Long Island prendevo la macchina o il bus fino alla fermata del treno, e poi arrivavo in Penn Station, ci mettevo (32 miglia di percorso totali) circa 50 minuti/1 ora, dipendeva se arrivava subito il treno oppure no.
      Ma a NY in auto non mi è piaciuto girare, troppo chaos.

      Elimina
  3. Cavolo che difficile, a Seattle non ci hanno chiesto tutti quei documenti ma anche vero che abbiamo preso uno Studio in un Condo ed è bastato il deposito e il contratto di lavoro. Certo paghiamo comunque una cifra esorbitante 1500 $ (senza spese) al mese per uno studio piccolo, (non era ammobiliato) considerando che siamo a Seattle e non a NY :( Ma se avessimo voluto prendere qualcosa di più economico poi ci sarebbe servita la macchina....
    Ma a proposito di questo se dovessi andare a vivere vicino al posto di lavoro a cosa ti serve la macchina? e' così indispensabile? Alla fine a NY i mezzi funzionano più che bene no?

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora i miei 2000$ che dicevo a torno a vivere in america non erano campati in aria... ho idea che quella sia la cifra, e anche tu me lo stai confermando, d'altronde me lo diceva una che è nata lì, per cui i prezzi li conosce bene.
      Mi sa che c'è da sganciare una bella cifra, altrimenti o per amicizie o nel Bronx... che non mi pare una buona scelta.

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, il Bronx è migliorato nell'ultimo decennio, specie da quando Bill Clinton si è installato col suo ufficio.
      Però a quel punto credo che le cifre non siano molto dissimili da quelle di altri quartieri, se la zona del Bronx dove si va a risiedere è stata "ripulita".
      In ogni caso sotto i 1500$ dollari è difficile trovare un appartamento arredato che non sia o in una brutta zona, o che si dimostri essere un appartamento davvero al limite.
      Io preferisco spendere un po' di più e stare tranquillo, anche perché se dopo una giornata di lavoro torni in un ambiente poco rilassante, finisci poi per pagarla sul lavoro.

      Elimina
    2. La zona in cui lavorero' io e' nel Bronx ma e' davvero tranquillissima, un palazzo in cui ci sono molti uffici e studi medici, anche abbastanza lussuoso a dire la verita'. Forse negli anni 70 in Bronx era pericoloso, e forse i film hanno anche esagerato ma ora credo che siano poche le zone davvero pericolose del Bronx. Io comunque mi sento sempre piu' sicuro a camminare di notte in qualsiasi quartiere di NY invece che camminare di giorno a Napoli dove ti puo' accadere qualsiasi cosa ovunque e a qualsiasi ora.

      Elimina
    3. In effetti il Bronx gode di una nomea non buona, ma io ero a Brooklyn e spesso c'era d'aver paura, anche in hotel ho assistito ad una rissa.
      Il Bronx non lo conosco per niente, sono passato per Harlem.
      Devo però dire che a Napoli non ci sono passato perché già sapevo di che cosa si trattava, peccato perché la città dev'essere stupenda.
      A Catania invece, in zona centrale fra l'altro, ho passato una bella esperienzina... fortuna che non sono minuto, ma ho incontrato tipi "veramente" loschi.
      Ma città che vai quartiere che trovi, io sono al Nord, anche qui sei vai nella cintura milanese, trovi delle little Napoli un po' ovunque.
      Cmq inizi lunedì se non sbaglio... ultimo giorno di preparazione e poi via!

      Elimina
  11. Ps.

    Io mi sono informato bene sugli stipendi americani, per vivere dignitosamente (nella zona di NYC in questo caso) bisogna prendere almeno 60000$ l'anno.
    Con meno bisogna cominciare ad adattarsi, e non so quanto valga la pena.
    Sinceramente se devo andare lì e guadagnare al limite, me ne sto a casa mia.
    Può valerne la pena soltanto se, in prospettiva, dopo un annetto ad esempio, avessi la possibilità di guadagnare bene.
    Bisogna calcolare che il 30% di quello che si prende se ne va in tasse, per cui se prendo 60000$ l'anno, mi rimangono puliti un 40000$.
    Calcolando che spendo un minimo di 1500$ al mese solo di casa, più mangiare, macchina, spese, divertimenti, emergenze ecc.. mi vanno via altri mille dollari al mese, in quanto NYC è cara.
    Per cui devo calcolare 2500$ per 12 mesi.
    Spesa finale:
    30000$ l'anno.
    Quindi il limite minimo di stipendio annuo per stare tranquilli, è di almeno 50000$.
    Anche tenendo conto di eventuali emergenze, tipo dentista o interventi non coperti dall'assicurazione, che ho messo già dentro al 30% di tasse annue.
    Ovvio che poi bisognerebbe poter mettere via qualcosa, o comunque garantirsi un'integrazione pensionistica adeguata, o semplicemente avere del denaro pronto per periodi in cui magari si perde il lavoro.
    Che ne pensate?
    Non credo di essermi allontanato troppo dalla realtà.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma secondo te, i miei calcoli si discostano molto dalla realtà?
      Io ho parlato con mia cugina, che è americana, e a suo parere entrate minori di 50000$ sono un po' al limite per i costi di NYC, possono magari andare bene per realtà ad esempio di piccole cittadine o della Florida, dove le tasse e i costi della casa sono più bassi.

      Elimina
    2. Machine Pistole, quella e' la cifra che guadagnero' io poco piu' poco meno e se si spende con oculatezza si vive dignitosamente con quella cifra, almeno per una persona che non ha famiglia. Credo che a Manhattan puoi trovare un buco di studio apartment con 1300-1400 al mese. Una mia amica qualche anno fa pagava 1300 e viveva in uno studio a Manhattan ma era davvero pochi metri quadrati, solo una cucina e un bagno minuscoli e il letto per dormire. A me non piace questo tipo di soluzione. Preferisco un appartamento piu' grande in zone piu' tranquille e infatti in passato ho vissuto con 900 al mese in una 1br apartment a Stamford CT e ora paghero' poco piu' anche se e' uno studio apartment ma sono incluse tutte le bollette, parcheggio e ci sono lavatrice e asciugatrice in casa. E' tutto relativo, appena ti allontani da Manhattan non devi per forza spendere 2000 al mese, te la cavi anche con 1200-1300 al mese ma dipende se vuoi uno studio, 1 bedroom apartment, parcheggio etc. Un'altra mia amica paga 900 al mese e condivide un piccolo appartamento a NYC con una sua amica. Io non vivrei mai come vive lei, appartamento davvero stretto anche per una persona, figuriamoci per due ma sono scelte...

      Elimina
    3. Le cifre sono quelle, io parlavo di 2000 a Manhattan per un appartamento carino e non in zone fetide, per quella cifra poi se sei fuori trovi ancora meglio.
      Ma per 1300 fuori trovi di sicuro, ovvio nulla di che, ma sicuramente dignitoso e in zone normali (a Manhattan con quella cifra come dici tu trovi un buco...).
      Cmq ok per la cifra guadagnata, è quella standard per vivere dignitosamente.
      Poi è chiaro che tu sei da solo, se fossi già in 2 e dividessi le spese, potresti vivere senza prestare troppa attenzione alle spese.
      In ogni caso l'opportunità di "vivere" senza tirare a campare lì c'è, qui praticamente no... qui paghi (a Milano) 1000 euro di affitto ma guadagni al massimo 1600 euro, se non dividi l'affitto è impossibile tirare avanti, devi fare rinunce importanti.
      Per cui forza, vai a rullo compressore, hai la possibilità di fare la differenza, qui noi ci barcameniamo tra contratti finti e paghe al limite umano, mi ricordo che una sera Briatore (ospite alle "invasioni barbariche" con Daria Bignardi) disse:
      lo stipendio minimo per vivere dignitosamente in Italia è di ALMENO 1800 euro al mese.
      E' una delle poche cose che ha detto quell'uomo che condivido, "almeno" 1800 euro al mese.
      Peccato che di norma gli stipendi italiani oscillano tra i 1300 (qui al nord) e i 1600 euro.
      Sembra che si siano tutti messi d'accordo per farci fare la fame.
      Per guadagnare di più bisogna entrare nell'olimpo dei quadri dirigenti, allora si che si comincia a ragionare.

      Elimina
    4. Ehm per quanto riguarda gli stipendi in Italia, le mie ultime due esperienze raccontante anche in questo blog sono state: 1300 nette al mese al nord, 400 al mese nette al sud (vabe' era un caso limite di imprenditori sfruttatori). E' come dici tu, qui in Usa riesci a vivere dignitosamente senza chidere aiuti magari ai genitori e senza dover condividere per forza un appartamento con molti altri. Nell'Italia di oggi invece e' sempre piu' difficile farlo. Almeno per chi inizia a cercare lavoro oggi. Per chi lo ha trovato anni fa e giustamente se lo tiene stretto, magari le cose sono meno difficili.

      Elimina
  13. Grazie mille Davide per tutti i consigli e la ricerca che hai fatto per me!
    Grazie Machine Pistole per i tuoi commenti e le tue osservazioni. Magari dopo scrivo un post ma vi anticipo che ho deciso di accettare l'offerta di Mr. M e quindi per 6 mesi staro' nel suo studio apartment che ha tutte le bollette incluse (anche cable e internet), lavatrice e asciugatrice in casa, generatore di corrente in caso di altri uragani (speriamo di non vederne altri), parcheggio davanti casa. Ed e' ammobiliata (cosa rara qui). In sostanza e' una casa privata in una bella zona tranqullissima con molto verde. Ho abitato gia' li in passato nell'altro appartamento che ora pero' e' occupato ed e' l'ideale per chi vuole rilassarsi. A volte ci passano anche dei cervi li nel grande prato attorno casa (grande come un campetto di calcio). Per ora mi va bene cosi'. A me non piace vivere nel caos di una metropolis anche perche' a NYC ci vado solo il sabato e/o la domenica e da dove vivro' sono solo 40 max 50 min di treno. La macchina e' indispensabile se non si vive a Manhattan, i negozi sono a distanza di qc Km uno dall'altro. E poi se viene a farmi visita qualche parente o amico dall'Italia come vado a prenderli all'aeroporto. Mi piace poi fare gite, esplorare qualche posto nuovo, qualche nuova citta', prendere e andare un weekend a Boston o in Maine, andare dei concerti (e gli stadi sono sempre in zone fuori citta') etc. Insomma che faccio in tutti questi casi? Affittare la macchina non mi sembra una buona idea. Voglio sentirmi libero e la macchina e' essenziale a tale scopo.

    RispondiElimina
  14. Una mia amica di fb di Recanati va per un anno a Londra e affitterebbe il suo appartamento..ma il fidanzato italiano che lavora nella ristorazione resta lì... una specie di coabitazione... mi informerò con l madre mia amica nei pressi di little italy o soho. Un altro amico vive a Brooklyn Archealao Macrilò lavora come musicista e condivide appartamento con altri... mi potrei informare anche con lui. Ho un'altra amica che affitta monolocale ma dovrei risentirla se posso darti i numeri di tel... li contatti direttamente. Ci sto facendo un pensierino per il prossimo maggio quando tornerò anche io. Non più casa di mia sorella!
    Ciao e buona fortuna
    Marisa

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Ho trovato un sito molto interessante sul calcolo dello stipendio americano.
    In pratica dallo stipendio bisogna dedurre un 35% di tasse, dipendentemente dallo stato (NY è uno dei più cari).
    Questa deduzione comprende anche le varie assicurazioni sanitarie/dentistiche.
    Quindi se prendi 50000$ di fatto ti restano "spendibili" 32500$, che divisi per 12 (visto che non esistono 13esime o 14esime), fanno 2700$ al mese.
    Di cui almeno 1500$ ad andare bene, ti partono per casa e spese della casa.
    Restano 1200$.
    Altri 10$ al giorno ti partono in spese per gli spostamenti, se non sei vicino al posto di lavoro.
    Restano 980$, visto che si parla di 22 giorni lavorativi medi al mese.
    Il resto per mangiare, diciamo un 20$ al giorno per 31 giorni, tra mangiare fuori ed evitare di mangiare schifezze a casa.
    Restano 380$, che sono per divertimenti, emergenze, cellulare, benzina extra, mantenimento macchina, EMERGENZE, vestiti, ecc..
    Siamo un po' al limite, però è sempre meglio di niente.
    In Italia io (ultimo stipendio) prendo 1600 euro mese per 13 mensilità, che sono 1733 euro al mese.
    Calcolando che c'è anche il TFR, che in America non esiste, e che le ferie sono molto più del doppio di quelle americane, e che ci sono più mensilità, oltre al fatto che la malattia non è di 6 giorni, ma è di quanto sto malato effettivamente, oltre al fatto che non possono licenziarmi così facilmente ed essendo cittadino italiano posso accedere agli ammortizzatori sociali, anche se chiaramente non trovo lavoro così facilmente come in America, si evince che tutto sommato se la cifra percepita in America è inferiore ai 50000$ minimi, non vale la pena andare a lavorare negli States, anche perché il calcolo non va fatto solo prendendo in considerazione la paga pura, ma anche tutto quello che ci sta attorno (niente ferie ecc..)
    Vale la pena invece quando lo stipendio è alto, allora lì si fanno soldi rapidamente e ci si può fare casa e Mercedes AMG rapidamente... cosa che qui è praticamente impossibile.
    Calcoli finanziari della notte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Per le tasse non so esattamente come funzionera' e se per quelle statali paghero al CT o NY. Mi sapranno dire lunedi'.

      Elimina
  17. MAchine Pistole, dei 50 mila lo hai detto tu eh. Io ho detto piu' o meno quella e' la cifra ma gia' tra un anno potrebbe essere un po' in piu'. Cmq io ho fatto altri conti, diciamo che tu hai un po' abbondato. Per l'affitto spendero' 950, per la benzina sui 300 al mese. Per il mangiare me la cavo anche con 300 al mese (e devi calcolare che una sera si e l'altra pure Mr M e il figlio F mi porteranno cibo cucinato da loro durante la giornata, poi loro hanno tessere varie per entrare a far spese nei negozi che vendono solo a ristoranti e io posso andare con loro...), Le bollette sono tutte incluse nei 950 anche cable e internet e in casa c'e' anche lavatrice e asciugatrice. Non devo pagare per il parcheggio essendo una casa private parcheggio di fronte all'appartamento. Devo pagare 90 al mese per l'assicurazione auto. Vabe' se sto attento nelle condizioni attuali dopo aver tolto tutte le spese riusciro' anche a farmi restare da 500 a 1000 al mese. Non male dai, se poi pensi che se lavoro bene un aumento tra un anno e' possibile, allora non andra' proprio malissimo ma lo scopriro' solo vivendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, però paghi quella cifra perché hai trovato veramente bene, ma normalmente i prezzi sono più alti.
      E cmq ci si sta dentro a pelo diciamo, ti dò invece ragione per le opportunità che possono saltare fuori a distanza.
      Ma non ho capito i 90$ al mese per l'assicurazione auto, parli di assicurazione vera e propria o di che?
      Se paghi 90$ al mese un'assicurazione per l'auto è tantissimo, io per una macchina di grossa cilindrata qui pago 510 euro l'anno, con incendio e furto.

      Elimina
    2. Si, io ho parlato di 50000 per semplificare, è una cifra puramente d'esempio, non sapendo cosa mettere ho messo quella cifra, tutto qui.

      Elimina
    3. Si assicurazione auto con Geico. Solitamente per una macchina come quella che vorro' prendere io (non SUV)e da queste parti si paga sui 400 ogni 6 mesi ed e' anche ottimo come prezzo. Cmq devo ancora comprare una macchina e ho tempo per capire se ci sono assicurazioni piu' economiche.

      Elimina
    4. 400 ogni se mesi è molto buono, ma 90 al mese no... diventerebbe 1080 l'anno, un po' caro.
      Probabilmente se paghi annualmente risparmi, un po' come qui.

      Elimina
    5. Per l'assicurazione in effetti per 6 mesi era sui 500 ogni sei mesi, non ricordo la cifra precisa, ricordo solo che alla fine veniva sui 90 al mese ma forse posso trovare di meglio e poi tutto dipende da come ti personalizzi l'assicurazione, i vari deductible etc. Per I tuoi conti posso dire che sono molto realistici. Devi tenere in conto che anche l'assicurazione medica varia molto. Ci sono compagnie che te la pagano al 100%, altre te la pagano al 70% e tu metti il resto, magari 100 o 200 dollari al mese, alre che non te la pagano per niente. La mia compagnia me la paga credo al 100% ma lunedi' sapro' tutti i dettagli.

      Elimina
    6. Si si, io ho calcolato un 35%, ci ho messo dentro l'assicurazione al 100%, perché appunto varia di volta in volta.
      Per la macchina sono sicuro che puoi risparmiare, non so se anche lì ci sono le assicurazioni online come qui, ma ritengo di si.
      Ma è vero che in alcuni stati la vita costa così tanto meno che a NY?
      Io avevo già visto la Florida, per le case più che altro, e lì in effetti i prezzi erano molto più bassi, parlo di zona Miami.

      Elimina
    7. Certo, le quotazioni per l'assicurazione le prendo online. Non so se la cifra del 35% e' corretta. Se non erro comprendendo tutte le tasse che paghero', la percentuale si avvicinera' al 27-29%. In alcuni Stati la vita costa meno che NY come in Pennsylvania e credo anche in Florida. Qui puoi fare calculi piu' precisi sul salario netto partendo dal lordo.

      Elimina
    8. Allora sono stato abbondante nel calcolare il 35%?
      Dici che si sta su un massimo del 29%?
      Io calcolando il 35 ho messo dentro tutto, anche l'assicurazione.
      Leggendo su quel sito che ho postato, il tipo lavora proprio in Pennsylvania, e lui diceva che tra tutto sulla sua busta paga bisogna arrivare a togliere un 30-35%.
      Se fosse come dici tu il 30% tutto compreso, sarebbe mooolto meglio :)

      Elimina
    9. Il tipo del sito e' Vincenzo Tettamanti, gli ho fatto anche un'intervista per il blog. Vedi nella sezione interviste. Le tasse variano in base a quanto guadagni. E le tue entrate nette variano di molto in base all'assicurazione medica. Se te la paga la compagnia beh non devo pagare quei 4-5mila l'anno. Non e' facile fare conti precisi anche perche' i costi di affitti e simili variano da stato a stato.

      Elimina
    10. Ma allora qual è la percentuale di tasse da tirare via dalla busta paga ammesso che l'azienda si accolli tutta l'assicurazione, per ottenere il guadagno netto?

      Elimina
    11. Non lo so esattamente, credo che dipenda da fasce di stipendio e dallo stato in cui vivi. Poi tieni conto che quando fai la dichiarazione dei redditi se le trattenute sono state superiori al dovuto dopo pochi mesi ti arriva un rimborso. Cmq se vuoi fare delle simulazioni vai su questo link: http://www.adp.com/tools-and-resources/calculators-and-tools/payroll-calculators/salary-paycheck-calculator.aspx
      Compila solo il gross pay (salario lordo annuale, chess'o prova con 50mila e poi 60mila), su pay frequency inserisci monthly, scegli lo stato in cui vivresti e poi clicca calculate. Avrai un'idea di quanto ti entrerebbe netto al mese e le tasse che pagheresti.

      Elimina
    12. 2859 Per NYC compresa la tassa cittadina se sei residente a NY, non ho messo nessuno sgravio e non ho aggiunto tasse (o quello che è).
      Negli altri stati, ad esempio Pennsylvania, più di 3000$...
      Ottimo direi.

      Elimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente le info le ho prese da qui, e sono molto precise:

      http://www.vivereinusa.com/2013/02/27/stipendi-in-usa/

      Elimina
    2. Bè ma i calcoli che ho fatto sono precisi mi pare, lui spende meno di affitto ma è un'eccezione che conferma la regola, spenderebbe meno per mangiare ma ha la fortuna di chi gli porta ogni tanto delle cene o che gli fa fare sconti, ma se togli queste cose, che sono un caso personale suo, i calcoli che ho fatto sono attendibili, sempre pronto cmq a ridefinirli, ma è molto difficile che mi sbagli, anche perché come vedi, sono stati di fatto confermati da tornoavevereinamerica, che, fatte le precisazioni sulla differenza tra la sua situazione è la media, ha confermato quello che sono i miei calcoli.
      E' una media, ma è precisa.

      Elimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non vivo in America, ho parenti là (sparsi in 4 stati) e vado spesso.
      Tu in che stato sei?

      Elimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. scusate se mi intrometto pero dollar in piu dollar in meno ha ragione macchine pistole, con quegli stipendi le tasse e specialmente se vivi a New York MANHATTAN non ci fai gran che con quello stipendio anzi. Se poi hai famiglia con figli a carico scordatelo.

    1) NON SO DOVE AVETE VISTO I COSTI DEGLI STUDI VOI ma a Manhattan uno studio costa 2,300$ in su, una piccolo 1 bedroom e dico piccolo senza closets 2,800 ma la media e' 3,100.

    2) ASSOLUTAMENTE DISSENTO PER QUANTO RIGUARDA IL BRONX..UNA ZONA TRANQUILLA???? ma scusate io tutte le mattine sento il tg Americano e c'e' una sparatoria un giorno si e un giorno addirittura bambini vittime di pallottole sparate a caso! io non ci abiterei mai. Oltretutto avete mai preso la linea rossa di subway? mamma mia non si puo' proprio. E se la devo dire tutta non mi piace neanche Harlem, andavo spesso a trovare I miei amici una volta abitavano a 134st west harlem e poi a convent ave west harlem e non mi sembrano proprio zone tranquille tanto che loro per la disperazione si sono trasferiti a manhattan anche se pagano di piu e non ti dico la mia amica che mi diceva che vedeva sulle subway....di tutto e di piu e non si sentiva affatto sicura tant'e' che la figlia la faceva sempre viaggiare col taxi la sera fino sotto casa (figlia maggiorenne)e ci hanno vissuto due anni o piu, per cui esperienza loro non mia. Luca se vuoi vivere a Manhattan ti conviene prendere una casa con 2/3 roomates se no stai bene dove stai. Io eviterei il Bronx dai retta a me.

    RispondiElimina