Segui il blog tramite email

domenica 2 ottobre 2016

La pizza è servita!

Prima o poi sarebbe arrivata: la pizza ATM. La pizza che può essere ordinata tramite touchscreen senza pizzaioli e senza cassieri. Si striscia la credit card, si scelgono gli ingredienti, e per pochi dollari in  soli tre minuti si può portare a casa una bella pizza croccante e genuina. Lo so che vi sta già venendo l'acquolina in bocca, amici italiani.
E' la prima pizza ATM degli Stati Uniti è stata installata poche settimane fa alla Xavier University di Cincinnati, in Ohio. E' attiva 7 giorni su 7, 24 ore su 24, 364 giorni all'anno perché un giorno anche la pizza machine deve riposare. Gli studenti del campus sono contenti perché ora possono ordinare la pizza a qualsiasi ora del giorno e della notte. Finora avevo visto ATM per acquistare i prodotti più disparati: classiche bevande, barrette di cioccolato e snacks, ai DVD, i videogiochi, sacchetti di ghiaccio e persino prodotti Apple ma si tratta sempre di prodotti finiti. La pizza ATM è il primo prodotto che viene preparato al momento.
Stavo concludendo il post con poche righe per far risaltare ancora una volta una differenza tra gli Americani di bocca buona e gli italiani maniaci del cibo genuino ma poi cercando un video da inserire alla fine ho scoperto che in realtà...la pizza ATM è gia attiva anche in Europa...e da ben 14 anni! Per una volta siamo noi ad aver introdotto una bestemmia culinaria? Vi prego confermatemi che in Italia non esiste!



3 commenti:

  1. Esiste eccome, l'ho vista già da qualche hanno all aeroporto Orio al Serio (Bergamo) ma era sempre fuori servizio.

    RispondiElimina
  2. Ah vabè ma Bergamo non è Italia....ahaha scherzo eh! Spero sia un caso unico. Al centro sud ne sono stati avvistati degli esemplari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, nel 2009 l'avevo vista nell'aeroporto di Palermo, ma dopo qualche anno l'hanno tolta ovviamente.

      Elimina