Segui il blog tramite email

giovedì 3 settembre 2015

Breaking News: green card update

Breaking News!
Pochi giorni fa, quasi inaspettata mi e' arrivata una grande notizia: il Dipartimento del Lavoro ha certificato (approvato) la domanda della mia compagnia per sponsorizzarmi per la carta verde!
Il mio capo mi ha girato l'email del mio immigration lawyer che a sua volta ha ricevuto la comunicazione direttamente da parte del Departmenf of Labour.
Era il passo piu' importante, lo scoglio piu' difficile da superare ed e' andato bene anche in tempi piu' brevi di quelli che avevo previsto. Quando ho ricevuto l'email dal mio capo mi sono quasi commosso! I tanti sacrifici di tutti questi anni iniziano a farsi ripagare allora! Ora non vuol dire che ho ottenuto la green card ma posso dire di averla in tasca al 70%e posso guardare ai prossimi steps in modo piu' sereno.
Quali sono questi prossimi step? Non conosco bene tutti i dettagli ma credo che il prossimo passo sia compilare  un modulo in cui la mia compagnia dovra' provare che e' in "buona salute" e potra' pagarmi il salario minimo per la mia posizione. Deve garantire in poche parole che non verro' sottopagato. Se un americano che viene assunto a New York guadagna in media una determinata cifra all'anno la compagnia deve garantire che non verro' pagato meno altrimenti vorrebbe dire che vuole assumere me solo perche' se assumesse un americano dovrebbe pagare di piu' e cio' andrebbe a svantaggio dei lavoratori americani.
E poi si va avanti con altri passi uno dei quali credo siano dei controlli sulla mia fedina e (forse ma non sono sicuro) se ho sempre pagato regolarmente le tasse dopodiche' mi "mettero' in fila" con gli altri che hanno fatto domanda negli anni precedente per ottenere la tanto agognata green card.
Insomma ora sono piu' sereno e per cio' che sto leggendo i tempi per ottenere le green card si stanno velocizzando. Sto anche leggendo di molti italiani ai quali sono stati negati dei visti di lavoro quindi questa notizia e' in controtendenza con cio' che sta succedendo nel mondo dei visti.
Credo che stiano per cambiare le regole e le leggi per l'immigrazione, e' nell'aria da anni, e quindi staranno cercando di velocizzare il processo per chi lo ha gia' avviato dopodiche' cambiera' tutto. Se e' cosi' mi trovo in un periodo fortunato. Ripeto ancora non ce l'ho in tasca ma la notizia mi ha portato per un giorno al settimo cielo.E i prossimi mesi potranno tingersi di verde.
Stay tuned for more updates.

13 commenti:

  1. Anche io sto aspettando la green card e portando aventi tutto l'iter burocratico! Incrocio le dita per entrambi!
    Ps:il tuo blog mi piace tantissimo

    Good luck
    😊👍🏻

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulia, hai un blog anche tu? Come stanno andando le tue pratiche? Dove vivi? Green Card per employment?

      Elimina
  2. Posso fare un gesto scaramantico sul cambiamento che prevedi riguardo ai visti? Speriamo in meglio, per facilitare le cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luciano, ovviamente la GC non e' ancora nelle mie mani ma questo era un passo importantissimo che attendevo con una certa ansia. Speriamo bene per i prossimi passi. Secondo me potrei ottenere la GC in tempi brevi, anche un paio di anni da oggi, quando prima bisognava aspettare anche 5-6. Fingers crossed.

      Elimina
  3. Congratulazioni . Dopo la certificazione del department of labour è tutto in discesa se non hai nulla sulla fedina penale e anche quella civile ( un mio parente green card rifiutata a causa di un fallimento societario oltretutto indultato ma per gli americani gli indulti e le varie "pardon law" come la chiamano loro , NON contano ) .

    Un consiglio che mi preme darti : se ti scade il visto di lavoro e non riesci a rinnovarlo PRIMA della scadenza NON stare NEMMENO un giorno in territorio americano con il visto scaduto !

    Perchè potrebbe rovinare tutto il processo di assegnazione del visto I-551 ( che è la immigrant visa ossia la green card ) .

    Chiedi al tuo avvocato ma sappi "subodorare" se è un avvocato preciso o un impicciarolo ... di quelli che " ma si poi facciamo un adjustment of status " ..

    L'immigrazione USA quando farà la review della tua posizione sia prima dell'assegnazione della Green Card sia prima della approvazione della richiesta di cittadinanza ( se la richiederai ) se vede che sei stato tecnicamente in uno status di "illegal alien" potrebbe negartela .

    Un altro consiglio importantissimo : la green card è TUA e non può nè deve essere inviata al tuo datore di lavoro o al tuo immigration lawyer .
    La green card deve essere spedita al tuo indirizzo di residenza e deve arrivare nelle tue mani .

    Sarà una green card tipo EB ( Employment Based ) e NON vuol dire che sarai legato a VITA al tuo sponsor .

    Potrai anche cambiare datore di lavoro .

    L'INA ( Immigration and Naturalization ACT ) non indica un tempo minimo di permanenza alle dipendenze del tuo sponsor ma gli avvocati convengono con un tempo minimo di 6 settimane .

    Ovviamente ti auguro una fulgida carriera e di diventare CEO nella azienda dove lavori ora ma potrai anche cambiare ditta dopo , appunto , circa 6 settimane .

    Non potrai metterti in proprio finchè non diventerai cittadino americano o meglio .. essendo una green card EB devi risultare Employed .. self employed potrebbe far storcere il naso all'immigration officer quando farà la review della tua posizione quando richiederai la cittadinanza USA .

    Potresti aprire una ditta ed auto assumerti ed in quel caso risulteresti correttamente "dipendente" ma magari ne parliamo una altra volta .

    In ogni caso sarà valutata la tua buona fede .

    Paga sempre correttamente le tasse ( lo so è ovvio ma te lo volevo dire )
    Non commettere felonies ( ovvio anche questo )

    Comunque NON è obbligatorio richiedere la cittadinanza USA . Ho una coppia di amici in california arrivati nel 1957 hanno ancora la green card ...


    Tanti auguri per tutto .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudio, grazie per la tua risposta! Ne sai un bel po' sulla materia.
      Dunque per il visto mi scade l'anno prossimo e l'avvocato conta di rinnovarlo ovviamente mesi prima della scadenza, ovvero entro fine anno. E' uno dei migliori avvocati di NY e va da se che sa che se solo restassi un giorno senza visto, tutto il mio futuro, GC compresa, sarebbe a rischio in questo Paese. Per le tasse, le ho sempre pagate regolarmente e mi chiedo se abbiano gia' controllato questi aspetti. Ora se non sbaglio dovranno controllare che la compagnia che mi sponsorizza e' in "salute" e puo' pagarmi lo stipendio giusto per la posizione lavorativa offerta e poi forse ci saranno i controlli sulla fedina penale...cristallina. E poi mi metto in fila per la GC giusto? Sto notando che la priority date e' vicinissima, se ho capito bene leggendo sul visa bullettin adesso danno la GC a chi ha avuto la petizione approvata dal Dept of Lab ad agosto 2015! Prima i tempi erano molto piu' lunghi. Dico bene?

      Elimina
    2. Dipende in quale categoria ricadi . Tu dovresti ricadere nella Employment Based 3 . Si .. agosto 2015 . Pensa quando ero io in attesa stavano 7 anni indietro ... la mia petizione era stata approvata nel 2005 e infatti la green card la ricevetti nel 2012 .

      Elimina
    3. Esatto Claudio, sono in Eb3. Ma la mia priority date ha data Febbraio 2015 quindi la mia categoria e' current a quanto ho capito dall'avvocato. Lei mi ha detto che ora faremo velocemente la fase 2 e 3. La 2 e' l'i140 e credo di capire che sia un po' la dimostrazione che la compagnia puo' garantirmi il salario minimo per la mia posizione. E poi bisogna inviare certificato di nascita (con i nomi dei mi genitori), certificati di matrimonio o divorzio, ma io sono single, certificato di criminal records, ma non ho mai commesso un crimine, foto passaporto etc Poi la fase tre e' l'adjustment of status e consiste essenzialmente nella visita medica, vaccinazioni o prova di vaccinazioni etc Ne scrivero uno o due post comunque l'avvocato mi ha detto che le cose ora sembrano muoversi velocemente e potrei avere la fase 2 approvata in 3-6 mesi anche se a volte ce ne impiegano di piu' altre meno e dopo l'approvazione della fase 2 l'adjustment of status lo approvano in poche settimane. Potrei avere la GC entro l'anno prossimo. E io che sapevo che in passato le davano in 5-6 anni. Se tutto va bene potrei averla in meno di 2 anni dall'inizio delle pratiche. Una mia amica italiana l'ha infatti ottenuta recentemente in 1 anno e 8 mesi (mi pare fosse in categoria Eb2 pero', non Eb3 come me).

      Elimina
  4. Congratulazioni!!!! La green card ( legata ad un visto di lavoro) te la danno perche` hanno reputato che non rubi il lavoro a nessun americano, perche` il tuo lavoro puo` essere svolto solo da te o da un altro italiano ( ma se vai bene tu, perche` dovrebbero assumere qualcun altro no?) Solo un consiglio , se mai vorrai chiedere la cittadinanza dopo un po' di anni: Segnati tutti i viaggi che farai fuori del paese,con le date, te le chiederanno nella documentazione per la cittadinanaza, perche` come saprai non puoi stare fuori dagli States piu` di 6 mesi in un anno per certificare la tua residenza qui, e se dovessi vivere da un'altra parte dopo un anno la green card scade e tutto dovrebbe ricominciare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è un pochino differente

      Da 6 mesi + 1 giorno fino ad un anno di permanenza continuativa al di fuori del territorio USA ti fermano al porto di entrata ( aeroporto ) per le domande circa la tua eccessiva permanenza all'estero . E ti "flaggano" nel sistema . Da quel momento ogni viaggio anche breve ossia al di sotto dei sei mesi sarai fermato e questionato .

      La "flaggatura" è anche a discrezione dell'immigration officer . A mia madre l'avevano flaggata comunque perchè stava in italia 5 mesi l'anno .

      Qualsiasi comportamento che metta in evidenza una volontà a non risiedere permanentemente negli USA potrebbe essere notato dall'immigration officer al porto di entrata e quindi vieni "flaggato" nel sistema .

      Non è la Green Card che scade ma decade lo status di permanent resident per una permenenza superiore ai 2 anni continuativi al di fuori del territorio USA .

      Riassumendo .

      Da 6 mesi+1 giorno fino ad un anno : domande al rientro

      Da un anno a due anni : bisogna applicare per un re entry permit PRIMA di lasciare il territorio USA e per comprovati motivi ( es. assistenza familiare ammalato in italia ) .
      Oltre i due anni : decade lo status di permanent resident ( e bisogna riconsegnare la green card al consolato ).

      Riottenere una Green Card dopo che si è fatto decadere lo status di permanent resident è praticamente impossibile .

      E' possibile invece riottenere una green card se invece si era volontariamente usciti dal territorio USA riconsegnando volontariamente la Green Card al consolato USA e facendo espressa rinuncia allo status di permanent resident SENZA farlo decadere per essere rimasti troppo tempo fuori dagli USA .

      La Green Card scade ogni dieci anni al contrario del passato quando non avevano scadenza .

      Questo non perchè scada lo status di permanent resident ( quello non scade MAI a meno non si venga condannati penalmente per delitti gravi )

      Puoi rimanere permanent resident a vita , non è obbligatorio diventare cittadino USA.

      la Green Card viene rinnovata ogni 10 anni semplicemente perchè si invecchia e le foto devono essere recenti e perchè migliorano le tecniche anti contraffazione implementate dall'Immigrazione USA nelle Green Cards .

      La Green Card può essere rinnovata anche mesi o anni dopo la scadenza , all'immigrazione non fanno problemi , perchè lo status di permanent resident è appunto permanente

      E' solo il documento che scade .


      ... questo lo devo spiegare ogni volta che faccio un colloquio di lavoro e mi chiedono circa la scadenza della green card che cosa succede dopo , pensano che io diventi illegale e che venga deportato ...

      Elimina
    2. Ciao Claudio grazie per tutte le info preziose. Ovviamente non usciro' mai per piu' di 6 mesi fuori dagli USA, penso che restero' qui a vita se possibile. Penso che dopo la GC cerchero' anche di prendere la cittadinanza americana. A tale proposito sai se si deve rinunciare a quella italiana? Credo si possano avere entrambe ma non mi sono informato.

      Elimina
    3. Ciao Claudia, grazie per i consigli. Fingers crossed! Poi scrivo un altro post sulle fasi 2 e 3 che stiamo per iniziare.

      Elimina
  5. In USA fino al 1967 era proibito avere la doppia cittadinanza . Ora non più . Idem in Italia dal 1992 .

    Personalmente la ritengo una furbata "all'italiana" mantenere la cittadinanza del bel paese ( per usufruire della assistenza sanitaria italiana ; è questo il motivo per cui lo fanno tutti )

    Sai io sono uno di quelli all'antica e se faccio un giuramento sulla costituzione USA ed acquisisco la cittadinanza USA poi mi sembra naturale andare al consolato Italiano e fare espressa rinuncia alla cittadinanza italiana .

    Ma come dicevo negli altri post non è necessario nè obbligatorio prendere la cittadinanza USA .

    Il Permanent Resident è Permanent ! Solo in caso di ipotetica guerra USA vs ITALIA ci potrebbero essere problemi ( come quando i cittadini USA di origine Giapponese furono "riuniti" in appositi spazi controllati ... parliamo della seconde guerra mondiale )

    Il Permanent Resident è come il cittadino USA meno il diritto al voto .

    Ciao e tante buone cose .

    RispondiElimina