Segui il blog tramite email

martedì 1 aprile 2014

Addio amico

Oggi ho saputo che un mio caro amico ieri si e' tolto la vita. Era un ragazzo poco piu' grande di me dal quale ho preso lezione di chitarra ai tempi dell'universita'. Suo padre si suicido' anni fa impiccandosi e da allora la depressione lo ha sempre accompagnato. In realta' spesso era anche molto solare ed allegro ma la depressione e il male di vivere tornava sempre a perseguitarlo. Riversava tutta la sua passione sulla musica. Era davvero un genio, probabilmente uno dei piu' bravi chitarristi in Italia ma a causa dei suoi demoni e di un ambiente che non e' mai riuscito a far emergere i veri artisti e' rimasto sempre nell'ombra a suonare nella sua piccola casa dopo un periodo in cui aveva suonato con un paio di band locali che poi si sono sciolte. Ma a lui andava bene cosi'. E chi conosceva il suo talento amava ascoltare le sue composizioni. L'ho perso di vista per qualche anno. Qualcuno mi ha detto che ha passato degli anni bui ma proprio ultimamente si stava riprendendo ed era tornato a suonare. E invece poi ieri ha deciso di mollare, probabilmente in un momento di disperazione dope essere stato tormentato nuovamente dalla depressione. Ha preso una corda e si e' impiccato.
La notizia mi ha molto sconvolto. Per me era una di quelle persone vere, umili e geniali che poche volte si incontrano nella vita. Ricordo ancora quando andammo a comprare assieme la mia chitarra elettrica o quando mi insegno' a suonare La Stangata e poi mentre la suonavo telefono' ad un suo amico per dirgli: senti il mio allievo come ha imparato! Un'altra volta gli dissi che se avesse suonato il solo di Crushing Day di Satriani io l'avrei seguito ovunque al mondo e subito scoppiammo a ridere per la frase che poteva francamente sembrare un po' ambigua o comunque da adepto di un santone di una setta religiosa.
Forse il ricordo piu' bello e' quando mi insegno' a suonare questa canzone, che gli dedico stasera, ovunque lui sia. Sailing Ships dei Whitesnake:





4 commenti:

  1. Caspita... la depressione, il mal di vivere, è una malattia devastante che spesso non viene capita e viene spesso derisa da molti.
    Io so di cosa si tratta e mi spiace tantissimo per il tuo amico.
    Condoglianze.

    RispondiElimina
  2. Condoglianze carissimo. Avevo letto su fb quel che hai pubblicato, ma non avevo capito che lo conoscevi cosí bene.

    RispondiElimina